30 maggio 2006 ore: 15:54
news

A ''Tinamite'' si parla di rifugiati: chi sono e perché stampa e politici se ne occupano poco?

ROMA - Penultima puntata di “Tinamite…il caso”, in onda su Odeon Tv martedì 30 maggio alle 20:30 : si parla di rifugiati “fantasma”. Chi sono? Qual è la situazione che si lasciano alle spalle? Quali persecuzioni hanno subito? Ma, soprattutto, perché giornalisti e politici non dedicano attenzione a questa emergenza? Tina Lagostena Bassi lancia il suo j’accuse dal tavolo della trasmissione. I suoi ospiti denunciano: “l’Italia è l’unico Paese dell’Unione Europea a non avere una legge ad hoc su rifugiati e asilo politico” (Laura Boldrini, portavoce italiana dell’Alto Commissariato Onu per i rifugiati); “il 96% dei rifugiati che arrivano in Italia viene incarcerato: è un paradosso, lasciano la propria nazione per fuggire dalle persecuzioni e si ritrovano in carcere in Italia per giorni e giorni con la scusa dell’identificazione. Ma la stampa non ne parla…” (Andrea Accardi, Capo Progetti Missione Italia di Medici Senza Frontiere); “il nuovo governo deve attuare una politica che si complessivamente più sensibile a queste tematiche: servono investimenti significativi per migliorare i centri di accoglienza e di permanenza temporanea, perché il loro stato rasenta i limiti del rispetto dei diritti della persona” (Anton Giulio Lana, avvocato dell’Unione Forense per i diritti umani).
© Copyright Redattore Sociale