20 dicembre 2021 ore: 11:33
Immigrazione

Accoglienza, Migrantes: "Accendere la luce verde al semaforo delle frontiere"

Il presidente Perego invita ad aderire alla campagna promossa dal quotidiano Avvenire: "Siano tutelati i diritti di chi è in cerca di asilo, di protezione, di sicurezza"
Foto da Agenzia DIRE Polonia, migranti

ROMA - "La campagna, promossa dal quotidiano Avvenire, 'Lanterne Verdi' rappresenta una ulteriore occasione per richiamare l’attenzione sul mondo della migrazione oggi e per ricordare i Diritti fermati alle frontiere di alcuni Paesi europei. Sono i Diritti di persone in fuga perché la loro casa è stata distrutta dalle guerre e dai disastri naturali, da torture e violenze: persone che hanno perso tutto. Sono i Diritti di 83 milioni di persone. Per loro il semaforo è sempre rosso. Nessuno può passare, cercare la libertà, la sicurezza, la pace che sono Diritti per ogni persona, ogni famiglia: uomini e donne, giovani e adulti, anche tanti bambini. Per loro non c’è un posto. Alle frontiere della nostra ‘casa comune’, l’Europa, si soffre, si muore di fame e di freddo: si muore anche di delusione, di disperazione. Il Mediterraneo, la nostra frontiera con il Continente africano, è un cimitero senza lapidi, come ha ricordato Papa Francesco nel suo viaggio a Cipro e in Grecia. Alle frontiere dell’Europa si sono alzati 10 muri e si sono chiuse le porte ai Diritti, alla Democrazia".  Lo sottolinea Mons. Gian Carlo Perego, presidente della Fondazione Migrantes: "Con questa adesione alla campagna vogliamo invitare anche noi ad accendere la luce verde al semaforo delle frontiere, così che cessi la sofferenza, la morte e siano tutelati i Diritti di chi è in cerca di asilo, di protezione, di sicurezza".

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news