2 febbraio 2017 ore: 15:13
Società

Terremoto, approvato il decreto legge. Gentiloni: "L’Italia non dimentica"

Il consiglio dei ministri ha approvato il dl terremoto, prorogata la sospensione dei tributi. Gentiloni: Mettere in campo norme e iniziative necessarie per accellerare percorsi sia di emergenza che di ricostruzione. Risorse consistenti, diverse centinaia di milioni
Terremoto - Accumuli foto Sa
Terremoto - Accumuli foto Sa

ROMA  – “Dobbiamo essere tutti consapevoli della gravita‘ e dell’importanza degli eventi che hanno colpito l’Italia due settimane fa”. Lo dice il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa dopo il consiglio dei ministri che ha approvato il dl terremoto. Si tratta di eventi che hanno una “gravita’ in se’, con quattro scosse tutte rilevanti il 18 gennaio. Ma gravi anche per la “concomitanza tra le scosse e una nevicata che non aveva precedenti da decenni. Per l’ulteriore concomitanza poi- aggiunge Gentiloni- con calamita’ gravissime che tutti ricordiamo. L’Italia non dimentichera’ questo colpo che e’ stato inferto a una parte cosi’ rilevante di questo territorio. Ma oltre a non dimenticare l’Italia deve reagire con decisione. Con un obiettivo molto semplice: mettere in campo tutte le norme e le iniziative necessarie per accelelrare i percorsi sia di emergenza che di ricostruzione”.

“La percezione di gravita’ che questo periodo ha dato ai nostri concittadini- dice il premier Paolo Gentiloni- dopo quello che era accaduto in agosto e alla fine di ottobre, e’ una percezione molto seria. Siamo di fronte purtroppo a una sequenza che ha provato le popolazioni di queste regioni di cui non dobbiamo sottovalutare la gravita’ e anche gli effetti che puo’ produrre sul piano psicologico. C’e’ bisogno che il Paese intero, a cominciare da noi, dal governo e con tutte le istituzioni, il Parlamento, l’Unione europea, tutti abbiano la consapevolezza dell’importanza di quello che e’ accaduto e della necessita’ di rispondere in modo adeguato”.

Il dl terremoto proroga le misure gia’ previste dopo i precedenti terremoti di “cassa integrazione, busta paga pesante, introduzione anticipata di norme a favore della poverta’, meccanismi di sospensione dei pagamenti di tributi e agevolazioni fiscali”. "Non abbiamo un conto esatto dell''ammontare delle risorse. Sono molto, molto consistenti. Sono diverse centinaia di milioni". Lo dice il premier Paolo Gentilonirispondendo a una domanda sullo stanziamento di risorse necessarie per il dl terremoto" ha annunciato Gentiloni. (DIRE)

 

© Copyright Redattore Sociale