3 aprile 2019 ore: 12:50
Disabilità

MareLibera, quattro giorni di sport accessibile a Marina di Ravenna

Sarà la località adriatica a ospitare la nona edizione della manifestazione organizzata dall'Unione italiana vela solidale che, dal 2003, porta in mare persone con disabilità fisica e psichica o in condizioni di esclusione sociale. Dal 9 al 12 maggio
Disabilità, ragazza in carrozzina in riva al mare
RAVENNA – Sarà Marina di Ravenna a ospitare dal 9 al 12 maggio la nona edizione di “MareLibera”, la manifestazione promossa dall'Unione italiana vela solidale. Nata nel 2003 dall'incontro di quattro associazioni che portavano in mare persone con disabilità fisiche, mentali o disagio sociale, l'Unione italiana vela solidale riunisce oggi una ventina di realtà da 10 regioni che utilizzano la navigazione a vela come strumento riabilitativo. “Diamo l'opportunità di fare un'esperienza particolare a ragazzi con disabilità o disagio – ha detto Ubaldo Nucci, presidente Unione italiana vela solidale –. Il nostro slogan è imbarchiamo tutti. A Marina di Ravenna porteremo 400 persone tra i nostri associati”. Tra le associate dell'Unione italiana vela solidale c'è anche Marinando, associazione che ha sede a Rimini, e che si occupa di programmi di recupero rivolti a categorie sociali disagiate o a rischio devianze e di progetti didattici per le scuole attraverso la vita in mare e la pratica della navigazione a vela ed è tra i promotori della manifestazione di maggio. “Siamo attivi da una decina di anni – ha detto Sante Ghirardi, presidente di Marinando – L'evento di maggio sarà importante con quattro giorni ricchi di eventi, con quasi 550 studenti, una veleggiata con 60 barche e oltre 250 persone e qualche migliaio di partecipanti”. La Regione Emilia-Romagna è partner dell'iniziativa: “Turismo, sport, ambiente, solidarietà, volontariato sono le parole chiave dell'evento – ha detto Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo – e quelle su cui le politiche regionali hanno costruito progetti forti”. 
 
Il programma di “MareLibera” inizia il 9 maggio alle 21.30 con uno spettacolo in piazza Dora Markus a Marinara. Il 10 maggio alle 8.30 Marinando sbarca a scuola con le unità navali e le attività commerciali del bordo che ospiteranno a bordo i bambini delle scuole. Alle 15 è in programma il trofeo Unione italiana vela solidale al Molo Dalmazia di Marina di Ravenna: si tratta di una competizione velica tra le associazioni aderenti all'unione con l'utilizzo di barche modello Dream a cui parteciperanno anche gli atleti ciechi dell'Homerus project. L'11 maggio per tutta la giornata in piazza Dora Markus sarà possibile cimentarsi in sport paralimpici: scherma, sitting volley, basket, tiro a segno). “Daremo la possibilità a chiunque di provare gli sport accessibili a chilometro zero”, ha detto Davide Scazzieri, vicepresidente del Comitato italiano paralimpico dell'Emilia-Romagna. Alle 15 veleggiata di MareLibera. Alle 21.30 concerto dei Ladri di Carrozzelle. Il 12 maggio alle 9 risalita del Candiano in barca, alle 15 rientro dalla Darsena di città a Marina di Ravenna. “Una bella iniziativa in un territorio che si sta caratterizzando per il suo essere sempre più accessibile – ha detto Giacomo Costantini, assessore al Turismo di Ravenna – e che accoglie al meglio tutti, anche chi ha bisogni speciali”. (lp)
 
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario