Disabilità

Alberto Fontana eletto nuovo presidente Ledha

Sarà in carica per tre anni di mandato, con l'onere e l'onore di portare avanti l'eredità di Franco Bomprezzi. La Ledha ha un nuovo presidente: Alberto Fontana, 43 anni, già presidente nazionale di Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare) ha lavorato per molti anni in varie realtà associative. Oggi è presidente del Centro clinico Nemo, fa parte della Commissione Centrale Beneficenza di Fondazione Cariplo ed è direttore della cooperativa “Spazio Aperto” che promuove percorsi di inserimento lavorativo di persone con disabilità fisica e intellettiva. "Ripartiamo sulla spinta e sul dono che ci ha lasciato Franco Bomprezzi – racconta -. Non a caso la prima cosa che abbiamo è dar luce ad un Servizio legale antidiscriminatorio che porta il suo nome". Accessibilità, vita indipendente, lavoro: ecco la triade fondamentale da cui si svilupperà il lavoro di Fontana. Gli altri dirgenti elletti in Ledha sono Marco Faini (Anffa Lombardia) che svolgerà il ruolo di vicepresidente, Luisella Bosisio Fazzi, confermata nel suo ruolo di tesoriere e i consiglieri Antonio Bianchi (Coordinamento bergamasco per l'integrazione), Armando De Salvatore (Alfa), Daniela Martinenghi (Anffas Lombardia), Fabio Pirastu (Coordinamento pavese per i problemi dell'handicap), Fulvio Santagostini (Ledha Milano) e Gabriele Schiavi (Aism)