18 luglio 2019 ore: 19:28
Salute

Alcolismo, in Toscana un accordo tra Regione e Arcat

Una partnership per sensibilizzare sensibilizzazione sui rischi derivanti dall'abuso di sostanze alcoliche, educazione, promozione della salute

FIRENZE - Siglato stamani negli uffici dell'assessorato al diritto alla salute un accordo triennale di collaborazione tra Regione e Arcat (Associazione regionale del Club alcologici territoriali), per proseguire la collaborazione, già avviata con il precedente accordo (2016-18), di sensibilizzazione dei rischi derivanti dall'abuso di sostanze alcoliche, educazione, promozione della salute. L'accordo era stato approvato con una delibera di giunta nello scorso mese di aprile. 

"Come Regione siamo molto impegnati nella prevenzione e nel contrasto a tutte le dipendenze, anche quelle dall'alcol - dice l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi - Finora la collaborazione con Arcat è stata molto proficua, la sua presenza capillare sul territorio consente di avvicinare le famiglie in difficoltà e fare azione di educazione e sensbilizzazione. Volentieri dunque proseguiamo la collaborazione già avviata nel triennio scorso, certi che continuerà a dare buoni risultati".

L'Arcat è un'associazione regionale di volontariato alla quale, ad oggi, aderiscono circa 150 Club alcologici territoriali dislocati in tutte le province della Toscana. I club sono "comunità multifamiliari" con problemi alcolcorrelati, che si riuniscono ogni settimana per condividere percorsi di cambiamento di stile di vita e, prendendo avvio dall'astensione dalle bevande alcoliche, puntano a costruire comportamenti che promuovano il benessere proprio e dei propri familiari.

All'interno della propria associazione e nei confronti  della società, Arcat promuove una cultura tesa a prevenire e sensibilizzare ai rischi derivanti dall'uso e abuso di sostanze alcoliche, in stretta collaborazione con le istituzioni locali e regionali, pubbliche e private, del territorio toscano. Regione Toscana ha previsto nei suoi atti di programmazione un forte e continuativo coinvolgimento del volontariato e del terzo settore, per contribuire, in termini di qualità, alla crescita del Sistema sanitario regionale, riconoscendo loro un ruolo propulsivo e operativo anche a livello territoriale ed ha avviato da anni una proficua collaborazione con Arcat.

Con l'accordo siglato stamani si dà continuità alle azioni svolte congiuntamente finora e si rafforza la collaborazione in atto, definendo, per il triennio 2019-2021, ulteriori azioni congiunte tra la Regione Toscana e Arcat, per far crescere nella popolazione toscana una maggiore consapevolezza sui rischi derivanti dall'uso e abuso di alcol e dei problemi alcolcorrelati complessi, rispondenti agli indirizzi programmatici contenuti negli atti del Consiglio e della Giunta regionale in materia di salute pubblica.

© Copyright Redattore Sociale