18 febbraio 2020 ore: 11:49
Salute

Anoressia, Salvo: “Prima la sicurezza, poi il percorso riabilitativo in struttura”

di Elisabetta Proietti
Dopo la morte del ventenne Lorenzo Seminatore, parla l'esperto del Centro Dca di Portogruaro: “Le strutture pubbliche in Italia ci sono e anche di ottime”. Ma sono i ricoveri a salvare la vita: "Se la persona rifiuta le cure si può procedere con il trattamento sanitario obbligatorio" 

Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo

VAI ALLA PAGINA ABBONAMENTI E SCOPRI TUTTE LE OFFERTE!