10 aprile 2018 ore: 18:07
Famiglia

Anziani. Ospizi violenti, regione e comune di Ravenna parte civile

"L'adeguamento dell'offerta pubblica e' la migliore risposta". Cosi' l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Ravenna, Valentina Morigi, chiude la risposta, questo pomeriggio in consiglio comunale, ai due question time sulle violenze n...

Ravenna - "L'adeguamento dell'offerta pubblica e' la migliore risposta". Cosi' l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Ravenna, Valentina Morigi, chiude la risposta, questo pomeriggio in consiglio comunale, ai due question time sulle violenze nella casa famiglia di Sant'Alberto presentati da Samantha Tardi di Cambiera' e Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna.

La casa famiglia, ricostruisce, apre quando ancora non esisteva un regolamento comunale in merito, approvato nel 2016. Ma a quel documento non si e' mai adeguata. A distanza di un anno dall'emanazione, prosegue Morigi, erano in 23, e il 20 marzo sono scattate le diffide. Il 10 maggio scorso erano scese a 12 e l'ultima rettifica all'elenco e' del 23 agosto: l'"irriducibile" casa famiglia Oscar e Patrizia e' sempre presente. Cosi' il 13 dicembre scatta il sopralluogo di Polizia municipale e Ausl ed emerge una serie di mancanze non gravi: l'assenza del manuale di valutazione del rischio; le cartelle degli ospiti non in ordine cosi' come il registro. Il 23 marzo entrato in azione i Nas con l'Ausl, ma anche in questo caso niente di criminoso: un ospite collocato impropriamente viene spostato. Dopo quattro giorni scatta il blitz di polizia, con gli arresti.

Per quanto riguarda il sistema di videsorveglianza, risponde ai requisiti dei consiglieri, si tratta di strutture private e il Comune "non ha potesta'". E dietro, precisa, c'e' anche un "ragionamento etico". Si valuta con la Regione la costituzione di parte civile, mentre per la revisione del regolamento, che "va fatta anche se non puo' impedire comportamenti criminali", si attende il lavoro dei tavoli regionali in materia per creare un albo ad hoc. Di certo, conclude l'assessore Morigi, si tratta di "episodi nuovi, in larga parte i servizi funzionano". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news