11 agosto 2017 ore: 12:59
Immigrazione

Anziani, ragazzi disabili, animazione e verde: il volontariato dei rifugiati

Sono alcune delle attività in cui saranno impegnanti i richiedenti protezione internazionale, accolti nel Comune di Macerata, grazie alle convenzioni firmate nei giorni scorsi con le associazioni. "Favorire l'integrazione attraverso attività di utilità sociale"

MACERATA – Compagnia ad anziani e ragazzi disabili, animazione, piccoli lavori di giardinaggio e manutenzione. Sono alcune delle attività in cui saranno impegnanti i rifugiati accolti nel comune di Macerata nelle Marche grazie alle convenzioni, firmate nei giorni scorsi con le associazioni del territorio, per la realizzazione di attività di volontariato nell’ambito di progetti d’inserimento sociale per i richiedenti protezione internazionale accolti nel comune. Il frutto di un lungo percorso di collaborazione iniziato nel dicembre 2016 con la sottoscrizione e successiva approvazione del Protocollo d’intesa tra la Prefettura e il Comune di Macerata, rivolto agli ospiti delle strutture di accoglienza presenti nel territorio comunale e gestiti dalla Prefettura.  A seguire sono state individuate, sottoscritte e approvate le linee guida per la stipula delle convenzioni tra il Comune di Macerata, le associazioni che fanno accoglienza di richiedenti protezione internazionale e le associazioni di volontariato per la realizzazione di attività di volontariato mentre a maggio scorso sono state stabilite le attività specifiche che i richiedenti protezione internazionale andranno a prestare presso le singole associazioni di volontariato.

All’iniziativa  hanno aderito l’associazione Gus, che si occupa dei richiedenti protezione internazionale, e le associazioni di volontariato Gruca, I Nuovi Amici e i Volontari di Villa Cozza, nella consapevolezza "che si tratta di un’iniziativa importante per favorire l'integrazione sul territorio attraverso lo svolgimento di attività di utilità sociale". Le convenzioni andranno a regolare e a siglare i rapporti tra i soggetti firmatari con l’obiettivo di attivare una reciproca collaborazione che favorisca la realizzazione di percorsi di accompagnamento e di inclusione sociale per i richiedenti asilo, attraverso attività di volontariato, svolta in ambiti di utilità sociale e di pubblico interesse.

Diverse le attività svolte. I volontari che svolgeranno servizio con Gruca onlus lavoreranno nell’impianto arboreto e nell’orto didattico del Sasso d’Italia, le attività presso l’associazione Volontari di Villa Cozzari guarderanno, invece, la compagnia agli anziani ospiti della struttura, le attività di animazione, aiuto nel mell'accompagnare le persone in carrozzina, piccoli lavori di giardinaggio e di manutenzione mentre con I Nuovi Amici l’attività principale sarà l’affiancamento dei ragazzi disabili nelle diverse attività proposte dall’associazione.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news