4 maggio 2014 ore: 16:32
Immigrazione

Augusta, nel centro per minori “totale abbandono. Situazione inaccettabile”

Seconda tappa della visita di Chaouki in Sicilia: “200 minori senza alimentazione adeguata né servizi di alcun tipo. Solo un impiegato comunale come custode e un volontario della protezione civile. Alcuni non hanno ancora parlato con le proprie famiglie. Inaccettabile, intervenga subito governo”
Minori stranieri, (non accompagnati), immigrazione, bambino profugo con fratello sulle spalle
augusta centro minori

ROMA - “Circa 200 minori, alcuni giovanissimi, completamente abbandonati a se stessi. A occuparsi di loro, solo un impiegato comunale con buona volontà, che fa da custode, e un volontario della protezione civile. E' inaccettabile che questo sia il trattamento riservato ai minori accompagnati dalla nostra civilissima Italia”: Khalid Chaouki, coordinatore dell'intergruppo parlamentare sull'immigrazione, esce pieno di sdegno dal centro per minori ricavato in una scuola dismessa di Augusta, visitato in queste ore dopo la prima tappa a Pozzallo.

augusta bagni

“La maggior parte dei bambini e dei ragazzi arriva dall'Eritrea, dall'Africa centrale e dall'Egitto. Alcuni sono qui da un mese, dormono in condizioni fatiscenti, nei corridoi, uno attaccato all'altro: non svolgono alcuna attività, né ricevono alcuna assistenza medica, se non qualche visita saltuaria. Mancano docce e perfino l'alimentazione è inadeguata”, riferisce Chaouki a Redattore sociale. “E' un abbandono totale, che non avrei mai immaginato d'incontrare tra i minori non accompagnati. Alcuni di loro non sono ancora riusciti a contattare le proprie famiglie, per comunicare almeno il proprio arrivo. E' inaccettabile – denuncia indignato Chaouki – e mi attiverò subito per capire il ruolo della prefettura e delle autorità governative, che verso i minori dovrebbero manifestare la massima attenzione. Chiederò un intervento immediato, già da stasera o domattina al massimo, perché il governo si dia da fare per superar equesta fase e trovare una collocazione umana e dignitosa a questi ragazzi. Quello che abbiamo visto è intollerabile”. (cl)

BOX

© Copyright Redattore Sociale