18 gennaio 2017 ore: 13:56
Immigrazione

Migranti, a Bologna collettivi in piazza contro la riapertura dei Cie

Mentre in Comune si celebra la Giornata del migrante con una seduta solenne del Consiglio comunale, una cinquantina di attivisti hanno dato vita a un presidio per dire “no” all’ipotesi di riaprire un Centro di identificazione ed espulsione in Emilia-Romagna e in generale al piano Minniti

BOLOGNA – L’avevano annunciato, e sono stati di parola. Circa 50 attivisti di diversi collettivi e centri sociali di Bologna stanno dando vita a un presidio in piazza Maggiore per dire “no” all’ipotesi di aprire un Cie in Emilia-Romagna e, in generale, al “pacchetto Minniti” che dovrebbe essere presentato oggi a Roma. E lo fanno proprio in contemporanea con la seduta solenne del Consiglio comunale in occasione della Giornata del migrante e del rifugiato. In questo momento i ragazzi, che espongono uno striscione con la scritta “No Cie-No pacchetto Minniti-Welcome all, stanno lanciando vari slogan contro i Cie e a favore dell’accoglienza, e chiedono al sindaco Virginio Merola di schierarsi dalla loro parte. A quanto si apprende, infine, sembra che gli attivisti non intendano tentare un blitz in Consiglio comunale. (Dire)

© Copyright Redattore Sociale