5 agosto 2015 ore: 10:23
Immigrazione

Bracciante sudanese morto, l’Unar apre un’istruttoria

L’ufficio sta verificando se siano state rispettate le norme sull'utilizzo della manodopera stagionale e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Martelli: l'illegalità nel lavoro miete le proprie vittime prima fra le persone più deboli e vulnerabili
Francesco Cito Facce da straniero 2 Stagionali

Villa Literno (Caserta), 1995. Lavoratori stagionali impegnati nella raccolta dei pomodori. Un dettaglio

ROMA - L’Unar apre un’istruttoria sulla morte del bracciante sudanese nelle campagne pugliesi, durante i giorni della raccolta dei pomodori. “È l'ennesimo caso di una tragedia come tante se ne consumano quando le condizioni di lavoro nelle campagne portano all'estremo limite di sopportazione ogni situazione, - commenta Giovanna Martelli, consigliera del Presidente del Consiglio per le pari opportunità - disumana e degradante, di sfruttamento della manodopera straniera che talvolta, purtroppo, rasenta la riduzione in schiavitù”. Appena ricevuta la segnalazione, fa sapere Martelli, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri ha cercato di fare luce sulla terribile vicenda.-

"Oltre ad attendere i risultati delle indagini della Magistratura che si è prontamente attivata, l'Unar sta provvedendo a contattare il Servizio ispettorato della Direzione territoriale del lavoro di Lecce per verificare se sono state rispettate le norme sull'utilizzo della manodopera stagionale e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e se esistono dei controlli sulla attuazione dei protocolli di intesa, già siglati dalle parti sociali, sul lavoro agricolo. - ha aggiunto Martelli - Anche oggi, con questo fatto, registriamo che l'illegalità nel lavoro miete le proprie vittime prima  fra le persone più deboli e vulnerabili, che vivono già in una condizione di forte isolamento e marginalità sociale", ha concluso.
 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news