3 luglio 2020 ore: 17:04
Non profit

Calabria, la Regione incontra i Csv: adesso si lavori in sinergia

L’assessore al welfare Gallo promette un maggiore coinvolgimento dei Centri di servizio nella programmazione delle politiche sociali e più rappresentatività nei tavoli decisionali. E annuncia un bando a sostegno dei progetti del volontariato
Gianluca_Gallo

L'Assessore al Welfare Gianluca Gallo

Un nuovo riconoscimento del ruolo svolto dai Centri di servizio a favore del volontariato e della comunità giunge dalla Calabria. Nei giorni scorsi i vertici dell’assessorato regionale al welfare hanno incontrato i referenti dei 5 Csv calabresi per fare il punto della situazione e programmare le prossime iniziative per la ripartenza post Covid-19.

Dall’appuntamento è emersa la volontà dell’ente di coinvolgere maggiormente i Csv nella programmazione delle politiche sociali locali, riconoscendo loro anche un maggior peso in termini di rappresentatività nei tavoli decisionali di settore.

All’incontro, il primo in presenza dopo il lockdown, erano presenti, oltre ai rappresentanti dei Csv di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia, l’assessore regionale Gianluca Gallo, la dirigente del settore servizi sociali Saveria Cristiano e quella del settore immigrazione-pari opportunità Edith Macrì.

A margine della riunione l’assessore Gallo ha riconosciuto come “essenziale” l’apporto dato dalle associazioni “per la cura e la tutela delle fasce più deboli della società calabrese, durante la fase acuta dell’epidemia, intercettando bisogni e soddisfacendo esigenze spesso e volentieri al di fuori dei radar delle istituzioni”. Una rete sociale a cui la comunità ha potuto appoggiarsi in questi mesi e che ora “va adeguatamente sostenuta, - ha aggiunto Gallo - attraverso un lavoro sinergico che porti i Csv e la Regione a lavorare nel rispetto della reciproca autonomia, ma a stretto contatto soprattutto sul piano della programmazione”.

In occasione dell’incontro tra Regione e Csv, l’assessore Gallo ha poi annunciato la prossima definizione di un bando destinato al sovvenzionamento di progetti di volontariato, con l’introduzione di modalità e criteri diversi da quelli osservati in passato.

© Copyright Redattore Sociale