26 settembre 2016 ore: 14:32
Immigrazione

Calais, Hollande: la "giungla" sarà smantellata, servono gli aiuti di Londra

Oggi la visita del presidente francese nella città sulla Manica dove restano accampati migliaia di migranti: "Voglio affermare la mia determinazione nel vedere le autorità britanniche fare la loro parte di sforzi umanitari che la Francia fa e continuerà a fare"
Migranti a Calais

La ''Giungla'' sarà "smantellata completamente" ma la Gran Bretagna "deve fare la sua parte" negli sforzi umanitari: lo ha detto oggi il presidente francese Francois Hollande durante una visita a Calais, la citta'' sulla Manica dove restano accampati migliaia di migranti. "Voglio affermare la mia determinazione nel vedere le autorita'' britanniche far la loro parte di sforzi umanitari che la Francia fa e continuera'' a fare" ha detto il capo di Stato. In riferimento alla Brexit e agli accordi anglo-francesi di Touquet per la gestione dei valichi di frontiera, poi, Hollande ha aggiunto: "Il fatto che il Regno Unito abbia preso una decisione sovrana non lo esenta dai suoi obblighi nelle relazioni con la Francia". Nel corso degli anni nella ''Giungla'' sono arrivati migliaia di siriani, eritrei, sudanese e afgani, molti dei quali nella speranza di raggiungere la Gran Bretagna. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale