2 febbraio 2018 ore: 10:30
Immigrazione

Calais: spari e feriti tra i migranti, anche minorenni

Sarebbero cominciati durante una fila per ricevere razioni alimentari i disordini culminati in una sparatoria con il ferimento di cinque giovani eritrei e afgani a Calais, la città della Francia nota per la "giungla", la tendopoli dei migranti in prossimità del porto

Sarebbero cominciati durante una fila per ricevere razioni alimentari i disordini culminati in una sparatoria con il ferimento di cinque giovani eritrei e afgani a Calais, la citta' della Francia nota per la "giungla", la tendopoli dei migranti in prossimita' del porto.

Secondo le ricostruzioni della stampa locale, le violenze sono durate all'incirca due ore. Quattro dei feriti, ricoverati in ospedale in condizioni gravi, sono eritrei di eta' compresa tra i 16 e i 18 anni. Altri migranti, almeno 13, sono stati invece colpiti con sbarre di ferro.

Secondo il ministro dell'Interno Ge'rard Collomb, che ha visitato l'area degli scontri nella notte, "e' in corso una escalation di violenza intollerabile sia per gli abitanti di Calais che per i migranti".

Nonostante la tendopoli della "giungla" sia stata sgomberata nel 2016, centinaia di migranti continuano a vivere nei boschi circostanti nella speranza di raggiungere via nave l'Inghilterra. I disordini si sono verificati ieri sera.  (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news