14 luglio 2013 ore: 11:58
Immigrazione

Calderoli choc su Kyenge. Letta: "Parole inaccettabili oltre ogni limite"

Il vicepresidente del Senato parlando a Bergamo ha detto che la ministra ricorda un orango. Esplode la polemica. Molti i messaggi di solidarietà per Kyenge, ma il popolo della rete chiede le dimissioni dell'esponente della Lega
Paolo Tre/A3/contrasto CECILE KYENGE

CECILE KYENGE

 
ROMA - E' bufera sui nuovi pesantissimi insulti da parte della Lega Nord alla ministra dell'integrazione Cècile Kyenge. "Quando la vedo non posso non pensare a un orango". Sono queste le parole pronunciate da Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato ed ex ministro per la Semplificazione, dal palco della festa del Carroccio di Treviglio (Bergamo), che in queste ore stanno sucitando polemiche. L'ultimo ad intervenire via Twitter è stato il presidente del Consiglio Enrico Letta: "Avanti Cécile col tuo lavoro! Siamo con te. Inaccettabili oltre ogni limite le parole di Calderoli" ha scritto.
 
box Le frasi choc sono state pronunciate davanti a una platea di 1500 persone. "Fa bene a fare il ministro - ha aggiunto l'esponente della Lega - ma forse lo dovrebbe fare nel suo Paese. È anche lei a far sognare l’America a tanti clandestini che arrivano qui". Poi gli insulti più forti: Mi consolo quando navigo in rete e vedo le fotografie del governo. Amo gli animali, ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di un orango". Parole che arrivano a due giorni dalla visita della ministra proprio a Bergamo, in occasione della quale sui cieli della città era passato un aereo con lo striscione "Stop clandestini".
 
Intanto in rete è scoppiata la polemica. Su twitter oltre al premieri Letta, sono tanti gli esponenti delle Istituzioni a esprimere solidarietà a Cècile Kyenge. Tra questi il presidente del Senato, Pietro Grasso e la presidende della Camera Laura Boldrini, che in tweet parla di "parole volgari e incivili". Ma tante sono anche le prese di posizione contro il vicepresidente del Senato. Khalid Chaouki, parlamentare del Pd, ha chiesto senza mezzi termini le dimissioni di Calderoli. E l'indignazione del popolo della  rete si sta già esprimendo attraverso l'hastag #calderolidimettiti
 
© Copyright Redattore Sociale