15 gennaio 2014 ore: 15:50
Salute

Cannabis: in 21 stati Usa è legale per fini medici, in 18 è depenalizzata

Una scheda aggiornata, territorio per territorio, sulle leggi e le regole in vigore negli Stati Uniti. I quali, protagonisti a livello globale della “war on drugs”, sono anche uno dei paesi in cui il dibattito sull'uso della sostanza è più avanzato
Marijuana, ragazza si prende cura di piantine
Cannabis a stelle e strisce - Mappa

ROMA – Attori principali a livello globale della cosiddetta “war on drugs”, gli Stati uniti sono anche uno dei paesi in cui il dibattito sulla depenalizzazione e sull’uso di cannabis per scopi terapeutici è più avanzato di altre aree del mondo. Ad oggi, infatti, sui 51 stati (compreso il District of Columbia della capitale), quelli che consentono l’uso per fini medici o che hanno depenalizzato il possesso di marijuana per uso personale sono più della metà (28) e l’onda dell’apertura alla cannabis non sembra arretrare.

Sono 21, compreso il Colorado (che trattiamo a parte), gli stati che hanno legiferato a favore dell’uso della cannabis per il controllo del dolore da patologie tra cui il cancro, malattie del sistema nervoso, il glaucoma e l'emicrania, ma non solo. La cannabis viene usata anche nel trattamento della nausea e per migliorare l’appetito di persone con Hiv o malattie croniche. Nella maggior parte degli stati è istituito un registro dei pazienti, occorre essere residenti e sono definiti dalla legge i quantitativi di cannabis consentiti.

Sono invece 18 gli stati che hanno anche o solo depenalizzato (nell’ambito di precise regole) il possesso di modiche quantità. Di questi, due – Colorado e Washington – hanno legalizzato sia il possesso che la vendita. Di seguito il dettaglio stato per stato.

1. Washington
Se il Colorado (vedi lancio precendente) è lo Stato in cui la legalizzazione della cannabis è più accentuata degli altri, ad una certa distanza c’è lo stato di Washington, l’unico insieme al primo, ad aver legalizzato la cannabis. Tuttavia non mancano le regole.
Possesso/Coltivazione:
ad introdurre l’uso della cannabis a scopi medici è una legge del 1998. Secondo la legge, i pazienti possono legalmente possedere o coltivare non più di una fornitura di 60 giorni di marijuana. Fornitura indicata successivamente con circa 15 piante di cannabis e 24 grammi di marijuana. Contrariamente a quanto previsto dalla legislazione di altri stati americani. Non esiste un registro statale dei pazienti. Uso ricreativo: per gli adulti il possesso fino a 28 grammi circa per uso personale non è soggetto ad alcuna sanzione, a patto che non venga consumata in pubblico. In tal caso si va incontro ad una multa di 100 dollari. La detenzione di quantitativi maggiori di quelli indicati, invece, è punita anche con il fermo di un giorno fino alla detenzione per 5 anni.
Uso ricreativo: a stabilire le regole della legalizzazione della cannabis nello Stato di Washington è la legge n. 502 del 2011. Il testo ha eliminato qualsiasi tipo di sanzione per chi ha compiuto 21 anni per il possesso fino a 28 grammi circa (1 oncia) per uso personale, a patto che la cannabis non venga consumata in pubblico. In tal caso si va incontro ad una multa di 100 dollari. La detenzione di quantitativi maggiori di quelli indicati, invece, è punita anche con il fermo di un giorno fino alla detenzione per 5 anni. La coltivazione per uso ricreativo è vietata, così come la vendita. La legge 502, infatti, sta creando un sistema di licenze per permettere la vendita autorizzata, la raccolta delle richieste è terminata a fine dicembre 2013.

2. Alaska
All’estremo nord del paese, una proposta di legge approvata il 3 novembre 1998, entrata in vigore il 4 marzo 1999, inserisce nella legislazione la possibilità di usare la cannabis a fini terapeutici. Secondo la legge possono fare uso, possedere e coltivare marijuana senza sanzioni i pazienti che possiedono una documentazione scritta dal loro medico.
Possesso/Coltivazione: i pazienti possono legalmente possedere non più di 28 grammi circa (1 oncia) di marijuana utilizzabile per uso personale, non è autorizzata la vendita.
Uso ricreativo. Secondo molti, l’Alaska sarà presto il terzo Stato americano a legalizzare completamente la cannabis, raggiungendo così Colorado e Washington. Attualmente hanno raccolto e inviato oltre 46 mila firme per l'ufficio elettorale dello Stato, per legalizzare il ‘consumo ricreativo’ e la vendita della cannabis. Sono necessarie 30 mila firme per andare a votare il prossimo 19 agosto 2014. In Alaska, però, il diritto alla privacy sancito nella costituzione riconosce ai cittadini di poter possedere a casa propria modeste quantità di cannabis.

3. Arizona
In questo stato è la proposta di legge 203, approvata il 2 novembre 2010 e modificata l’11 aprile 2012 a consentire ai pazienti con una diagnosi di condizione debilitante e con previa certificazione scritta di un medico, di ottenere la marijuana da un dispensario registrato, di possedere e usare marijuana. I datori di lavoro non possono discriminare i pazienti registrati.
Possesso/Coltivazione: consentito possesso fino a 70 grammi di marijuana in un periodo di 14 giorni o la coltivazione di 12 piante in una struttura chiusa.
Uso ricreativo: nel gennaio 2011, si è tentato di introdurre una legge che depenalizzasse la detenzione di marijuana fino a 56,7 grammi con una multa fino a 100 dollari, ma la House Bill 2228 proposta del gennaio 2011 da John Fillmoren non è stata neanche discussa entro i termini fissati per l’approvazione.

4. California
Introduce l’uso terapeutico la proposta 215 approvata il 5 novembre 1996 e entrata in vigore il 6 novembre 1996. La norma rimuove sanzioni penali a livello statale per l’uso, il possesso e la coltivazione di marijuana da parte dei pazienti che possiedono una prescrizione medica. Legge modificata in Senato e entrata in vigore il 1 gennaio 2004.
Possesso/Coltivazione: i pazienti non possono avere più di 227 grammi di marijuana essiccata o sei piante di marijuana mature.
Uso ricreativo: il 30 settembre 2010, il governatore Arnold Schwarzenegger ha firmato la legge 1449, che riduce l'accusa di possesso di cannabis da un massimo di 28 grammi a un reato punito con una sanzione di 100 dollari. La legge è entrata in vigore il 1 gennaio 2011.

5. Connecticut
Qui è la legge House Bill No. 5389 firmata il 1 giugno 2012 a introdurre l’uso terapeutico. Il paziente deve registrarsi al Dipartimento della protezione dei consumatori prima di impegnarsi nell'uso palliativo di marijuana.
Possesso/Coltivazione. quantità di marijuana concessa quella utilizzabile per un periodo di un mese.
Uso ricreativo: il possesso di mezza oncia, circa 14 grammi, è punito con una infrazione e una sanzione di 150 dollari, la prima volta, sale a 500 dollari nella seconda volta. Nel caso il possessore abbia meno di 21 anni viene anche ritirata la patente. Il possesso è punito con la sola sanzione se ad una certa distanza dalle scuole e asili nido.

6. Delaware
Nel Delaware è la Legge 17 firmata il 13 maggio 2011 e in vigore  il primo luglio 2011a introdurre la cannabis terapeutica. Secondo questa legge, un paziente è protetto solo dall’arresto se il suo medico certifica, per iscritto, che ha una condizione medica debilitante. La legge non consente ai pazienti o agli operatori sanitari di coltivare la marijuana in casa.
Possesso/Coltivazione: i pazienti maggiori di 18 anni possono possedere fino a 170 grammi di marijuana con prescrizione medica e la si può acquistare solo in centri medici autorizzati.

7. District of Columbia
Nel Distretto è lalegge B18-622 a legalizzazione della marijuana per il trattamento medico.
Possesso/Coltivazione: l’importo massimo di marijuana medica che un paziente può avere  è di 56 grammi di marijuana essiccata.

8. Hawaii
Introduce l’uso medico la Legge 862 firmata il 14 giugno 2000 entrata in vigore il 28 dicembre 2000. Rimuove sanzioni penali per l'uso, possesso e la coltivazione di marijuana da parte dei pazienti che possiedono una dichiarazione firmata dal medico che afferma una condizione grave. La legge stabilisce un registro statale obbligatorio.
Possesso/Coltivazione: i pazienti (o i loro caregiver) possono possedere fino a 85 grammi di marijuana e coltivare non più di sette piante di marijuana, di cui non più di tre adulte.

9. Illinois
Entrata in vigore quest’anno, in Illinois è una legge approvata il  17 aprile ad aprire le porte alla cannabis ad uso medico. Si tratta, però, di un programma pilota di quattro anni. Istituito un registro dei pazienti che protegge i pazienti dal arresto.
Possesso/Coltivazione: permesso il possesso di 70 grammi di cannabis utilizzabile per un periodo di 14 giorni. La legge non consente a pazienti o operatori sanitari di coltivare cannabis.

10. Rhode Island
Uso medico previsto dalla Legge 791 gennaio 2007 e modificata nel marzo 2007 (H5359). La legge permette anche a chi ha la tessera di altri Stati federali di poter acquistare in Rhode Island.
Possesso/Coltivazione: limita la quantità di marijuana che può essere posseduta e coltivata fino a 12 piante o 70 grammi.La legge permette la creazione di centri addetti alla vendita della cannabis.
Uso ricreativo: il possesso fino a circa 28 grammi di marijuana è punibile con una multa di 150 dollari. La legge è entrata in vigore il 1 ° aprile 2013.

11. Maine
Le leggi qui sono due la  2 875 Approvata il 2 novembre 1999 e  la Legge 611 entrata in vigore nell’aprile 2002. Le leggi rimuovono le sanzioni penali per l'uso, possesso e coltivazione di marijuana da parte dei pazienti che possiedono una prescrizione del medico.
Possesso/Coltivazione: i pazienti possono avere fino a 70  grammi di marijuana e coltivare non più di sei piante di marijuana.
Uso ricreativo: il possesso di un massimo circa 35 grammi di marijuana è trattata come una infrazione, punibile con una multa non superiore a 600 dollari.

12. Massachusetts
L’uso medico di cannabis è stato approvato il 6 novembre 2012 e in vigore dal 1 Gennaio 2013.
Possesso/Coltivazione: possesso consentito per un uso medico personale. Il dipartimento di sanità pubblica impone la fornitura necessaria per sessanta giorni.
Uso ricreativo: il possesso di 1 oncia (circa 28 grammi) o meno di marijuana è depenalizzato e il possesso per i maggiori di 18 anni è punito con una multa di 100 dollari. Se i trasgressori sono di età inferiore ai 18 anni oltre alla multa dovranno frequentare un programma di sensibilizzazione.

13. Michigan
Nel Michigan è in vigore una legge approvata il 4 novembre 2008.
Possesso/Coltivazione: possesso consentito fino a 70 grammi e dodici piante di marijuana tenute in un ambiente chiuso. I pazienti devono avere residenza nel Michigan. Istituito un registro e i pazienti hanno una carta identificativa.
Uso ricreativo: in diverse città si è votato per la depenalizzazione del possesso di marijuana ed è in corso un tentativo di riforma generale sul possesso di marijuana.

14. Montana
Qui vige la Legge 148 approvata e messa in vigore il 2 novembre 2004, modificata con la 423 entrata in vigore il 1 luglio 2011.
Possesso/Coltivazione: possesso consentito di 12 piante e 28 grammi di marijuana.

15. Nevada
Qui è la Question 9 approvata il 7 novembre 2000 modificata 1 ottobre 2001 e il 12 giugno 2013 a rimuove sanzioni penali per uso, possesso e coltivazione di marijuana da parte dei pazienti che hanno una prescrizione medica.
Possesso/Coltivazione: possesso consentito di non più di 28  grammi di marijuana, tre piante adulte e quattro piantine. La legge stabilisce un registro statale dei pazienti e la registrazione degli stabilimenti di marijuana medica autorizzati a coltivare o dispensare marijuana.

16. New Hampshire
Il 23 luglio 2013 è diventata operativa la legge, House Bill 573 , che autorizza l'uso medico-raccomandato di cannabis per pazienti qualificati. La Legge istituisce un sistema di identificazione, consente la registrazione di un massimo di quattro centri di trattamento alternativi nello Stato. I pazienti dovranno avere la cannabis unicamente dalle strutture statali, ancora non realizzate.
Possesso / Coltivazione: I pazienti non possono avere più di 56 grammi di cannabis nel corso di un periodo di 10 giorni.

17. New Jersey
A introdurre la cannabis ad uso terapeutico la Legge 119 approvata il  11 gennaio 2010 in vigore dal luglio 2010 e modificata con dal testo 2842.
Possesso/Coltivazione: in questo caso è il medico a determinare la quantità di marijuana di cui un paziente ha bisogno. Il quantitativo massimo per un periodo di 30 giorni, però, è di 56 grammi.

18. New Mexico
Con il Senate Bill 523, "Lynn and Erin Compassionate Use Act" entrato in vigore nel 2007, anche qui sono rimosse le sanzioni penali per l'uso e il possesso di marijuana da parte dei pazienti in cura.
Possesso/Coltivazione: i pazienti hanno il diritto di possedere fino a 170 grammi di cannabis, quattro piante mature e 12 piantine.

19. Oregon
In Oregon, il Medical Marijuana Act è approvato con un testo del ‘98, modificato col testo 1085 e 281 in vigore dal 6 giugno 2013.
Possesso/Coltivazione: consentito possedere fino a sei piante di marijuana e 85 grammi di marijuana.
Uso ricreativo: il possesso di almeno 28 grammi è punibile con una sanzione di circa 500 dollari.

20. Vermont
Qui il medical marijuana act è previsto dalla Legge 76 e dalla House Bill 645 con modifiche del 26 maggio 2004 e del luglio 2004.
Possesso/Coltivazione: consentito possesso di non più di due piante adulte, sette piantine e 56 grammi di marijuana.
Uso ricreativo: Il 6 giugno 2013 il Vermont ha  depenalizzato la marijuana per over 21 fino ad 28 grammi. Il possesso è punito soltanto con una multa dai 200 ai 500 dollari.

Solo depenalizzazione
In altri 6 stati -
Minnesota, Mississippi, Nebraska, New York, North Carolina e Ohio - il possesso di modiche quantità di marijuana, circa un oncia (28,35 grammi) è stato depenalizzato. Il possesso viene ritenuto una violazione lieve, non prevede la reclusione e non viene segnalato sulla fedina penale. Il più delle volte è punito con una semplice multa.

Infine il Maryland ha recentemente attivato una sperimentazione con la House Bill 1101, firmata il 2 maggio 2013. Una commissione valuterà l’applicazione della sperimentazione e decideranno quanti pazienti potranno beneficiare del programma. La commissione gestirà anche le licenze per la coltivazione della cannabis, ma il programma è molto limitato. La legge è entrata in vigore il 1 ottobre 2013. Tuttavia, non si avranno programmi di ricerca operativi fino al 2015. (Giovanni Augello/Itati Paulina)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news