2 gennaio 2015 ore: 10:35
Giustizia

Capodanno, concerto a sorpresa di Jovanotti tra i detenuti di Sollicciano

Il cantante toscano è arrivato senza preavviso e si è esibito nel carcere fiorentino per un’ora, accompagnato soltanto da una chitarra e dagli strumenti dei detenuti
jovanotti

FIRENZE – E’ arrivato a sorpresa e ha cominciato a cantare, accompagnato soltanto da una chitarra. Così Lorenzo Jovanotti ha animato il Capodanno dei circa 700 detenuti del carcere di Sollicciano. Il cantante toscano è stato accompagnato dal consigliere regionale del Pd Enzo Brogi ed ha tenuto un piccolo concerto di un’ora davanti ai reclusi, cantando pezzi storici del suo repertorio grazie anche all’accompagnamento degli strumenti suonati da alcuni reclusi, alcuni dei quali si sono poi intrattenuti con Jovanotti raccontando la loro storia e i disagi vissuti in carcere. Insieme a Jovannotti, per brindare al nuovo anno sono arrivati anche il leader radicale Marco Pannella, la segretaria dei Radicale Rita Bernardini e il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti (Pd).

© Copyright Redattore Sociale