24 aprile 2018 ore: 17:21
Giustizia

Carcere, a Cagliari giovane mamma col bimbo di 11 mesi

Un bimbo di pochi mesi subisce la pena detentiva in un carcere sardo: "Situazione inaccettabile e ingiustificabile". L'associazione "Socialismo diritti riforme", denuncia il caso di una giovane donna nigeriana che da circa dieci giorni è in una cella della casa circondariare di Cagliari

Cagliari - "Ancora una volta un bimbo di pochi mesi subisce la pena detentiva in un carcere sardo. Una situazione inaccettabile e ingiustificabile per le istituzioni considerando che le strutture penitenziarie non sono luoghi adeguati ad accogliere bambini". Cosi' Maria Grazia Caligaris, presidente dell'associazione "Socialismo diritti riforme", denuncando il caso di una giovane donna nigeriana che da circa dieci giorni e' in una cella della casa circondaliare di Cagliari- Uta insieme a suo figlio di 11 mesi. "Non e' la prima volta purtroppo che accade questo- spiega l'ex consigliera regionale-. Ma cio' che rende la situazione ancora piu' grave e' il fatto che il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria dispone in Sardegna di un Icam (Istituto a custodia attenuata per madri detenute), allestito a Senorbi', nel sud Sardegna, ma non lo ha mai attivato".

La giovane madre e il piccolo, "giunti dalla penisola per motivi di giustizia, sono assistiti con professionalita' dalle agenti della Polizia penitenziaria con il contributo di medici e infermieri- sottolinea Caligaris-. Il bimbo tuttavia deve essere seguito dal pediatra e quindi condotto in ospedale con la madre e la scorta per le visite di controllo, in un momento in cui il numero degli agenti e' ridotto all'osso". L'attenzione e la cura degli operatori, conclude la presidente di Sdr, "non possono far dimenticare le promesse di non vedere mai piu' bimbi in cella fatte dai diversi ministri della Giustizia che si sono succeduti negli anni. Un bimbo dietro le sbarre documenta l'inadeguatezza del sistema dei diritti".

(DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news