15 gennaio 2020 ore: 16:14
Società

Carcere e religione: un diritto reale per 50 mila detenuti credenti

L'Amministrazione penitenziaria da sempre presta attenzione nell'assicurare ai detenuti di qualunque fede, la possibilità di praticare in carcere il proprio culto. L'assistenza viene assicurata per tutti i culti. Cresciuta la richiesta di assistenza al culto islamico

Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo

OGGI PUOI ABBONARTI AD UN PREZZO SPECIALE. VAI ALLA PAGINA ABBONAMENTI E SCOPRI TUTTE LE OFFERTE!