Non profit

Caritas Bolzano-Bressanone

Responsabile: Heiner Schweigkofler - Pio Fontana
Indirizzo: Via Cassa di Risparmio 1
Città: Bolzano
Telefono: 0471 304300

La Caritas Diocesana, istituita nella Diocesi di Bolzano-Bressanone, è costituita da due sezioni: italiana e tedesca-ladina.
La sezione italiana si occupa di accoglienza cristiana; attenzione e promozione della persona, progetti di accompagnamento. Ha avviato negli anni un centro d'ascolto nato nel 1989 per dare risposta alle varie situazioni di emarginazione e povertà. Ha aperto una mensa nel 1999. Promuove inoltre progetti rivolti ai minori appartenenti alle comunità zingare (Sinti e Rom) presenti a Bolzano; alle persone che hanno concluso il periodo di detenzione in carcere e a quelle in regime di misura alternativa alla detenzione (affidamento, arresti domiciliari, ecc.).
La sezione tedesca è molto diramata sul territorio provinciale (dispone di sedi a Brunico, Bressanone, Merano), si occupa anche di persone con disagio mentale, ha attivato un centro di consulenza debitori e uno di consulenza per uomini, è impegnata con numerosi volontari nell'accompagnamento alla morte (Servizio Hospiz), gestisce un centro per persone malate di AIDS (Casa Emmaus) e uno per donne senza fissa dimora (Casa Margaret).
Dall'agosto 2002 l'Ufficio esteri - così come il Centro di Ascolto - è comune alle due sezioni e sono in corso progetti in Romania, Austria, Kossovo, Serbia, Georgia, Repubblica Ceca, Bolivia, Cile, Equador, Honduras, Nicaragua, India, Afganistan, Sudan, Eritrea, Ruanda, Repubblica Democratica del Congo, Tanzania, Sierra Leone.