1 luglio 2021 ore: 14:14
Welfare

Casa, in Toscana 80mila famiglie in emergenza abitativa

I sindacati: “L’auspicio è che su tutto il territorio toscano siano rimesse nel circolo virtuoso delle assegnazioni, le oltre 3.500 case popolari sfitte”

FIRENZE - In Toscana si stima che siano 80.000 mila le famiglie in emergenza abitativa e di queste 30% rischiano di avere un’esecuzione con forza pubblica entro la fine del 2021. Per questo Cgil, Cisl, Uil, Sunia, Sicet, Uniat e Unione inquilini della Toscana, in una lettera aperta, chiedono a tutte le forze politiche e istituzionali di intervenire per consentire ‘il passaggio da casa a casa’ delle famiglie in difficoltà economica. “L’auspicio è che su tutto il territorio toscano siano rimesse nel circolo virtuoso delle assegnazioni, le oltre 3.500 case popolari sfitte e che si costituiscano i tavoli Territoriali per l’emergenza abitativa (come previsto dalla legge 2/2019), necessari per coordinare tutti i soggetti che a livello locale si ritroveranno prossimamente coinvolti nella gestione dell’emergenza casa (uffici giudiziari preposti alle esecuzioni, Comuni, enti gestori delle case popolari, organizzazioni sindacali dei proprietari e degli inquilini, enti del terzo settore)”.
“La difficile situazione creata dalla pandemia – spiegano i sindacati - ha fatto aumentare in Toscana il numero di famiglie in difficoltà economica: il 70% delle persone sono lavoratori in difficoltà, colpiti dall’emergenza sociale, senza possibilità di risoluzione dal punto di vista abitativo”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news