23 gennaio 2019 ore: 15:57
Immigrazione

Castelnuovo di Porto, Coop Auxilium: il nostro lavoro va in fumo

"Questo trasferimento per me e per i 120 colleghi significa rimanere in strada, come accadra' ai titolari di permesso umanitario". E' quanto riferisce Francesca Maurizi, psicologa della cooperativa Auxilium che da anni offre servizi di assistenza all'interno del Cara

ROMA - "Questo trasferimento per me e per i 120 colleghi significa rimanere in strada, come accadra' ai titolari di permesso umanitario". E' quanto riferisce Francesca Maurizi, psicologa della cooperativa Auxilium che da anni offre servizi di assistenza all'interno del Cara di Castelnuovo di Porto che in base al decreto Sicurezza verra' chiuso entro la fine del mese.

"Dall'1 febbraio ci ritroveremo senza lavoro, oltre al fatto che il lavoro di integrazione fatto in maniera capillare sul territorio del comune di Castelnuovo di Porto o Monterotondo. Alcuni ragazzi ospiti del Cara infatti andavano alle scuole medie o alla superiori e ora che verranno trasferiti non sanno come fare. Insomma, un lavoro che va in fumo il 31 di gennaio". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news