23 dicembre 2013 ore: 14:28
Immigrazione

Cie, Lunaria: “Basta parole, i centri vanno chiusi”

L’associazione: “L’indignazione che cosparge le pagine dei quotidiani e che straripa dalle dichiarazioni dei parlamentari che visitano le strutture scompare quando si tratta di tradurre in scelte politiche conseguenti l’analisi di quanto avviene”
Eu ultima frontiera - cie foto da video

ROMA - Non si ferma il coro di voci che si solleva per l'immediata chiusura dei Cie, dopo le immagini del Tg2 e la protesta di ieri da parte dei migranti a Ponte Galeria. E anche Lunaria, che da sempre ribadisce la sua posizione contraria ai Centri, fa il suo appello al mondo politico:  “Basta parole, chiusura immediata dei Cie”.

“L’ennesima protesta estrema messa in atto ieri da 8 migranti detenuti nel Cie di Ponte Galeria è su tutte le prime pagine dei quotidiani – sottolinea  l'associazione  in una nota -  le centinaia di visite svolte da associazioni, parlamentari e operatori degli organi di informazione hanno ormai portato alla luce molto bene la disumanità di strutture che limitano la libertà personale di persone che non hanno commesso alcun reato”.

“Il punto  - precisano - è che le visite, le denunce, le dichiarazioni, i rapporti delle organizzazioni antirazziste non si contano più ma il sistema di detenzione amministrativa è ancora in piedi e nulla è cambiato. L’indignazione che cosparge le pagine dei quotidiani e che straripa dalle dichiarazioni dei parlamentari che visitano le strutture scompare quando si tratta di tradurre in scelte politiche conseguenti l’analisi di quanto avviene”.

Ma è tutto il sistema a dover essere smantellato secondo Lunaria, quello di centri di accoglienza che – denuncia -  “di accoglienza ne hanno bene poca”  . Secondo il Medu solo sei dei tredici Cie presenti sono attualmente in funzione e  queste sei strutture sono operative al 50%. “E' evidente – evidenzia - il fallimento del sistema di detenzione, via quindi Cara, Cda e Cpsa.

L'Associazione ricorda poi le decine di associazioni, avvocati, giornalisti, attraverso la Campagna LasciateCIE entrare denunciano da anni  un sistema che non assolve le funzioni previste dalla legge . “Solo il 46,2% delle persone detenute nei Cie – sottolinea Lunaria - tra il 1998 e il 2012 sono state effettivamente rimpatriate”.

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news