23 settembre 2020 ore: 13:38
Economia

Cig, 54 milioni per la Toscana ancora bloccati

La denuncia della Cisl: “Servono per politiche attive rivolte a 12 mila disoccupati. Il nuovo presidente della Regione archivi in fretta la campagna elettorale e si attivi subito per chiederne lo sblocco immediato al governo”

“Ci preoccupa molto che ancora non siano stati sbloccati dal Ministero i quasi 54 milioni di euro utilizzabili per politiche attive del lavoro: la Toscana ne ha bisogno e ne ha bisogno al più presto.”

A dirlo è il segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, Ciro Recce, in merito alla vicenda dei 53.797.653 euro, residuo delle passate gestioni dei fondi della cassa integrazione in deroga, che la Regione aveva chiesto in estate di poter utilizzare per azioni di politica attiva del lavoro.

“I fondi però – spiega Recce – sono ancora bloccati e questo ritardo nell’autorizzazione è inspiegabile, tanto più in un momento così difficile per tante persone nel mondo del lavoro. Anche se dal punto di vista sanitario l’epidemia pare sotto controllo nel nostro Paese, dal punto di vista economico e occupazionale siamo ancora in mezzo alla bufera; e tenere chiuse in un cassetto delle risorse che potrebbero essere spese per aiutare 12 mila disoccupati toscani a ritrovare un lavoro, è molto grave.”

“Per questo – conclude Recce – chiediamo al neo-presidente della Regione di archiviare in fretta la campagna elettorale e attivarsi con forza per sbloccare al più presto queste risorse.”

© Copyright Redattore Sociale