27 novembre 2018 ore: 14:33
Economia

Colletta alimentare. Superato l'obiettivo dei 16 milioni di pasti in un giorno

Oltre 5 milioni di italiani hanno risposto all'appello del Banco Alimentare e hanno donato cibo in uno dei 13 mila supermercati coinvolti oppure online. Quanto raccolto sarà distribuito a oltre 8 mila strutture che assistono ogni giorno 1,5 milioni di persone in difficoltà
Colletta alimentare. Persone al supermercato

BOLOGNA - Oltre 16,7 milioni di pasti raccolti in un giorno. È il risultato della 22esima Giornata nazionale della Colletta alimentare che si è svolta lo scorso 24 novembre in circa 13 mila supermercati italiani. Un dato che supera dell'1,8% quello del 2017 (includendo le donazioni online). Sono stati più di 5 milioni gli italiani che, accolti da 150 mila volontari in gran parte giovani (età media 36 anni), hanno scelto di rispondere all'appello della Fondazione Banco alimentare onlus per donare alimenti per le persone in difficoltà. Quanto raccolto sarà distribuito nei prossimi mesi a oltre 8 mila strutture caritative che incontrano e aiutano ogni giorno 1,5 milioni di persone in povertà assoluta. “È sotto gli occhi di tutti che il volontario delle associazioni oggi, in Italia, conosce direttamente i volti e il bisogno di chi è in povertà e condivide con lui non risposte risolutive, ma un cammino alla ricerca di condizioni migliori”, ha dichiarato Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco alimentare onlus. In vista del trentennale del Banco alimentare, saranno organizzate nei prossimi mesi altre iniziative di solidarietà e recupero di cibo in collaborazione con attori della filiera alimentare e del mondo imprenditoriale.

In Emilia-Romagna sono stati donati 1,7 milioni di pasti (un pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 grammi di alimenti secondo la stima adottata dalla Fédération européenne des banques alimentaires, ndr). “Un risultato più che lusinghiero”, ha detto Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco alimentare dell'Emilia-Romagna. Sono stati raccolti quasi 846 mila kg (17 mila in più rispetto al 2017) di alimenti sono stati donati ai volontari in pettorina gialla e nelle prossime settimane arriveranno alle persone in difficoltà della regione. “Un 'esercito' di giovani, adulti, alpini, bersaglieri, volontari di ogni dove hanno dato l'ennesima testimonianza che donare e ricevere fa parte della stessa dinamica virtuosa che, come ha detto Papa Francesco, non delega ad altri il coinvolgimento personale coi poveri ma lo attua in prima persona”, ha aggiunto Dalmonte.

I dati per provincia. A Bologna sono stati raccolti 193 mila kg di alimenti in 261 punti vendita in cui erano attivi 5.590 volontari. A Ravenna la raccolta ha superato i 112 mila kg in 98 supermercati con 2.126 volontari. A Parma sono stati raccolti 101 mila kg di alimenti in 127 punti vendita con 2.235 volontari. A Modena sono stati raccolti più di 86 mila kg di beni in 124 punti vendita con 1.341 volontari. A Forlì-Cesena raccolti 84 mila kg in 126 punti vendita con 2.346 volontari. A Rimini raccolti 76 mila kg in 103 supermercati con 1.676 volontari. A Ferrara 73 mila kg in 147 supermercati con 1.757 volontari. A Reggio Emilia raccolti 63 mila kg di alimenti in 109 supermercati con 1.748 volontari. A Piacenza raccolti poco più di 55 mila kg in 69 punti vendita con 932 volontari. (lp)

© Copyright Redattore Sociale