19 maggio 2016 ore: 13:50
Non profit

Cooperative tra i banchi di scuola, gli studenti sperimentano l’impresa

In Toscana ne sono nate 64, coinvolgendo 1.300 alunni e 60 insegnanti. Sono i numeri delle prime due edizioni del progetto ‘Toscana 2020 – il rinascimento della Cooperazione’ promosso da Confcooperative Toscana
Giovani in servizio civile

FIRENZE – 1.300 alunni, 60 insegnanti, 20 cooperative e 17 educatori. Questi i numeri delle prime due edizioni del progetto ‘Toscana 2020 – il rinascimento della Cooperazione’ promosso da Confcooperative Toscana in collaborazione con Federazione Toscana BCC e Fondo Sviluppo (fondo mutualistico di Confcooperative) e presentato oggi a Firenze alla presenza del Sottosegretario all'istruzione Gabriele Toccafondi e dell'Assessore all'istruzione della Regione Toscana Cristina Grieco.

Il progetto ha portato concretamente l’impresa nelle scuole di primo e secondo grado della regione, avvicinando i giovani ai valori dell’impresa cooperativa (democrazia economica, solidarietà, lavoro imprenditoriale), fornendo loro i principali strumenti della gestione d'impresa. Sono 64 le Associazioni Cooperative Scolastiche (a.c.s.), vere e proprie simulazioni d’impresa, nate negli istituti scolastici aderenti al progetto. I ragazzi hanno potuto sperimentare a tutto tondo la gestione di una cooperativa (attività, gestione del bilancio, conto corrente, Cda). Un progetto che ha contribuito non solo a formare nuovi potenziali imprenditori cooperativi ma anche ad avviare percorsi di educazione al credito e al risparmio e di analisi critica dell'economia. Le aree di intervento delle coop sono state trasversali, dalla gestione di cartolerie, alla realizzazione di biscottifici e catering, alla vendita al dettaglio di prodotti realizzati in 3D come maschere per smartphone e portachiavi.

Oltre 60 gli insegnanti formati nell’ambito del progetto che col supporto degli operatori e delle cooperative di Confcooperative hanno animato in ogni classe le A.c.s.. e introdotto i ragazzi ai fondamentali (storia, attualità, valori e principi) dell’economia cooperativa. 'Idee per imprese cooperative' è invece il titolo del concorso a premi dedicato alle 64 associazioni (acs) nate dal Progetto che Confcooperative e la Direzione Scolastica Regionale hanno lanciato oggi al Teatro di Rifredi: ogni a-c.s. potrà presentare un progetto d'impresa che sarà valutato da una commissione chiamata a scegliere e premiare le idee con maggiori chance di realizzazione.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati fino ad ora ottenuti – spiega Claudia Fiaschi, presidente di Confcooperative – siamo convinti che questo progetto, che ci ha permesso di entrare in contatto con le nuove generazioni, rappresenti un aiuto concreto all'orientamento e alla formazione dei ragazzi. Con la terza edizione, grazie alla collaborazione dell'Ufficio scolastico regionale, avremo modo di rafforzare i nostri strumenti ed essere ancora più efficaci. In questa direzione la scelta di realizzare un cartone animato per raggiungere subito l’attenzione dei ragazzi e focalizzarli sul tema e la nascita di PR.A.T.I.CO. per non disperdere il patrimonio creato negli anni e dare la possibilità ai ragazzi interessati di proseguire con i loro progetti anche al termine del percorso scolastico.”

 

© Copyright Redattore Sociale