13 settembre 2021 ore: 16:44
Immigrazione

Coprogettazione, attenzione agli ultimi e ai quartieri: le note per una nuova musica su Milano

Approvato il documento che il Forum del Terzo settore consegnerà nei prossimi giorni ai candidati sindaci. Ispirato alla canzone di Lucio Dalla “Milano”
Elezioni, schede in primo piano

MILANO - “Il documento approvato il 10 settembre 2021 - spiega Rossella Sacco, portavoce del Forum del terzo settore di Milano - si ispira alle parole di 'Milano' di Lucio Dalla, e vuole offrire proposte concrete e di prospettiva con la speranza che la Pubblica Amministrazione cittadina e gli Enti del Terzo Settore siano sempre più coprotagonisti”. Nel documento, che verrà consegnato ai candidati sindaci nei prossimi giorni, le priorità per lo sviluppo di una città solidale sono indicate in sei punti.

Gli enti del terzo settore chiedono che sia istituita una “formazione congiunta per dirigenti pubblici e dirigenti privato sociale”. Propongono che sia istituita “Consulta del Terzo settore sotto diretta responsabilità del Sindaco” e che il Forum sia “invitato permanente alle commissioni consigliari allo scopo di coinvolgere tutti gli assessorati nella visione inclusiva e solidaristica della città).

Per gli enti del terzo settore Milano deve guardare all'Europa e allo stesso tempo guardare alle sue periferie, ai bisogni di tutti i cittadini: dagli anziani agli stranieri, dai giovani alle famiglie. Il bene per la città si costruisce anche attraverso il miglioramento dei servizi nei singoli quartieri, nel portare in ogni municipio infrastrutture e nel “plasmare sulle zone attività di filiera per il benessere degli abitanti”. I più fragili vanno messi al primo posto “con una loro presa in carico attraverso una visione trasversale dei bisogni. Infine, occorre “digitalizzare gli interventi” per misurarne l'impatto.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario