19 marzo 2018 ore: 12:43
Famiglia

Cura e dignità, così si progetta (insieme ai giovani) un futuro a misura di anziano

Se ne parla il 23 marzo in un incontro promosso da Auser a Bologna. “I grandi anziani aumentano mentre calano le nascite. Nel giro di 20 anni non avremo più operatori giovani in grado di aiutare gli anziani”
Anziani, solidarietà, volontariato, aiuto - SITO NUOVO

BOLOGNA – Parlare di sfide della terza età, cercando di coinvolgere non solo gli anziani ma anche i giovani, per progettare una società di cura, dignità e rispetto dei diritti umani. Se ne parla nell’incontro promosso da Auser “Realtà e sfide della terza età” che si terrà a Bologna il 23 marzo. “L’idea di coinvolgere i giovani nasce dal fatto che Auser ha già avviato da un po’ di tempo un gruppo di lavoro per affrontare le sfide della longevità – ha detto Maria Leone, coordinatrice Auser Borgo Panigale-Reno – I dati dell’Istat e quelli del Comune di Bologna, dopo l’ultimo censimento 2011, mostrano una realtà dove i grandi anziani aumentano mentre diminuiscono le nascite. Nel giro di 15/20 anni non avremo più operatori giovani che possano aiutare gli anziani. Stiamo quindi cercando di predisporre un progetto per le città in modo da far coesistere giovani, meno giovani e anziani in maniera più equilibrata”. Secondo Leone, “è molto importante coinvolgere i giovani in questa fase, perché in fin dei conti si tratta anche del loro futuro: anche loro un giorno diventeranno anziani e anche loro subiranno queste problematiche. Ma se riusciamo a predisporre un progetto riusciremo ad affrontare le nuove sfide e anche a produrre nuovi posti di lavoro per i giovani, ad esempio sull’assistenza diretta degli anziani. Stiamo cercando di coinvolgere anche gli studenti delle scuole superiori, per una città futura più a misura di anziani”. L’incontro si terrà il 23 marzo alle 15 nella sala consiliare “Falcone e Borsellino” del Quartiere Borgo Panigale-Reno, in via Battindarno 123 a Bologna.

L’incontro del 23 marzo si inserisce nel progetto “Realtà e sfide della terza età, vivere con dignità, cura e rispetto dei diritti umani”, presentato nel giugno 2017 al Baraccano. Dopo i saluti di Vincenzo Naldi, presidente del Quartiere Borgo Panigale-Reno e di Secondo Cavallari, presidente di Auser Bologna, ci sarà la presentazione della rilevazione di possibili situazioni di abuso sugli anziani in ambito domestico a cura di Maria Carla Mazzotti, medico in formazione specialistica in medicina legale – Universita di Bologna, di “Sguardi sulla terza età. Un racconto per immagini” a cura di Maria Orecchia, volontaria Auser e fotografa, di “La sfida della longevità” a cura di Gianluigi Bovini, demografo, di “Persone fragili, bisogni e Servizio Sociale Professionale” a cura di Anna Stella Massaro, Servizio Sociale di Comunità Quartiere Borgo Panigale-Reno, e di “Considerazioni su una dieta equilibrata” a cura di Graziella Giovannini, sociologa. Dal 23 marzo al 18 aprile nella sede del quartiere sarà visitabile la mostra “Non mi dispiace invecchiare” di Antonietta Albanelli, Giulia Barini, Maria Orecchia e Massimo Stefani. (lp)

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news