14 maggio 2001 ore: 16:02
Non profit

Uno spot video di trenta secondi per convincere i giovani ad essere ''generosi''

PADOVA - Trenta secondi per invitare le giovani generazioni del Veneto a impegnarsi nel sociale e ad essere “generosi” dedicando un po’ del proprio tempo libero ad attività di volontariato.
È un video dal taglio accattivante e il ritmo veloce di un rap, fatto realizzare dal Centro Servizi per il volontariato di Belluno che lo ha appena presentato a Civitas.
Sullo sfondo la canzone “Cigno Macigno” del bellunese Federico Stragà che si è offerto come testimonial della campagna di sensibilizzazione. “I giovani sono tra i nostri interlocutori più interessanti - spiega Angelo Paganin, direttore del centro servizi di Belluno -. Abbiamo scelto di raggiungerli parlando il loro linguaggio - e cercando di coinvolgerli anche nella realizzazione dello spot. Da qui l’idea di un videoclip rivolto a loro in cui quaranta ragazzi “credibili”, ossia realmente impegnati nelle nostre associazioni, invitano i coetanei a lavorare insieme” .
Il breve video, intitolato “L’esempio”, gioca sul contrasto tra un ragazzo privo di interessi, solo e annoiato nel tempo libero, rispetto a un altro curioso, dinamico e partecipe, attratto dai rumori e dalle voci provenienti da una stanza vicina. “Tentato” apre la porta: lo accoglie Federico Stragà circondato dai quaranta giovani, ragazzi e ragazze.
Lo spot sarà veicolato gratuitamente attraverso le emittenti locali (alcune hanno già dichiarato la loro disponibilità a farlo) e i circuiti dei locali frequentati dai giovani, dunque discoteche, pub, birrerie… “L’iniziativa vuole essere un veicolo di promozione delle nostre attività – spiega ancora Paganin - e già alcuni dei centri servizi del Veneto, ma non solo, ci hanno chiesto di poter utilizzare anche loro lo spot, naturalmente personalizzandolo con i propri riferimenti”. (mag)