/ Economia
4 aprile 2020 ore: 12:21
Salute

Coronavirus. In Emilia Romagna test anche a pompieri e forze dell'ordine

A garantirlo è l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, che ieri ha incontrato i sindacati dei pompieri Fp-Cgil e Fns-Cisl. I sindacati: "Le disposizioni sul come effettuare i prelievi dovrebbero arrivare dopo aver dato la precedenza al personale sanitario"

ROMA - Anche Forze dell'ordine, Vigili del fuoco e agenti penitenziari in Emilia-Romagna faranno i test sierologici, così come gli operatori sanitari. A garantirlo è l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, che ieri ha incontrato i sindacati dei pompieri Fp-Cgil e Fns-Cisl. "Le disposizioni sul come effettuare i prelievi dovrebbero arrivare dopo aver dato la precedenza al personale sanitario, tra circa 15-20 giorni", riferiscono le sigle sindacali, che all'assessore hanno garantito anche la "volontà di contribuire al rinnovo delle due convenzioni che attualmente sono in essere con la Regione, ovvero il reintegro dei materiali sanitari e la bonifica imenotteri, le quali sono in scadenza nel corso dell'anno". Secondo Cgil e Cisl, dunque, ieri è stato "raggiunto un grande obiettivo, un metodo efficace per la tutela sanitaria del personale dei Vigili del Fuoco di prevenzione contro il coronavirus. Ringraziamo la disponibilità dell'assessore Donini e di tutta la Giunta regionale, che nonostante questo momento storico di emergenza sanitaria, hanno saputo ascoltare le nostre richieste e agire con determinazione per la tutela dei lavoratori dei Vigili del Fuoco dell'Emilia-Romagna". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale