13 novembre 2015 ore: 17:44
Immigrazione

Depenalizzazione reati, resta fuori quella per l'immigrazione irregolare

Sara' il parlamento ad affrontare la questione in sede di esame del decreto legislativo. Verini e Chaouki: "E' la strada giusta, ha ragione il ministro Orlando che ha spiegato il significato del provvedimento".
Immigrati. volti in primo piano

Roma - "E' la strada giusta, ha ragione il ministro Orlando che ha spiegato il significato del provvedimento". Cosi' il capogruppo del Pd in commissione Giustizia, Walter Verini, e Khalid Chaouki, deputato Pd coordinatore intergruppo immigrazione, commentano il decreto legislativo di depenalizzazione dei reati per i quali la pena prevista e' una multa approvato oggi dal Consiglio dei Ministri. Dal decreto è rimasta fuori la depenalizzazione dell'immigrazione clandestino per una diversità di vedute all'interno del governo tra Pd e Ap. Si e' quindi deciso che sara' il parlamento ad affrontare la questione in sede di esame del decreto legislativo.

Dal Pd, Verini e Chaouki, arrivano pero' i primi pareri favorevoli all'inclusione nel dlgs anche dell'immigrazione clandestina: "Le decisioni del governo - spiegano - sono in linea con gli indirizzi delle Camere: modernizzare il sistema giudiziario, semplificarlo, garantendo al contempo la sicurezza dei cittadini, dunque rigore per i reati gravi e certezza della pena. Quanto al reato di immigrazione clandestina, il ministro ha motivato la scelta di coinvolgere il Parlamento prima di una decisione finale. Noi ci auguriamo che l'orientamento sia favorevole alla depenalizzazione, dopo i drammi a cui il fenomeno migratorio ci ha costretti ad assistere". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news