31 agosto 2018 ore: 17:46
Immigrazione

Diciotti, Focsiv: “La Chiesa italiana ha dato a tutti un esempio di solidarietà”

Migranti accolti, aarla il presidente Gianfranco Cattai: “Sono anni che la Chiesa, e con lei Caritas, si adopera nell'accoglienza e nel lavoro di integrazione, nei diversi territori del nostro Paese, di quanti sono alla ricerca di un futuro dignitosi e sostenibile, a prescindere la terra di provenienza”
Diciotti, immigrati sul bordo della nave

ROMA - "La Chiesa italiana ha dato, in questi giorni, ai politici, agli amministratori locali, ai comuni cittadini un esempio di solidarietà umana e l'ennesima dimostrazione della sua capacità di aprire le braccia verso i più poveri e vulnerabili”. Così Gianfranco Cattai, presidente Focsiv, interviene sulla vicenda dei migranti della nave Diciotti e sulla disponibilità all’accoglienza data dalla Chiesa. Per Cattai, “sono anni che la Chiesa, e con lei Caritas, si adopera nell'accoglienza e nel lavoro di integrazione, nei diversi territori del nostro Paese, di quanti sono alla ricerca di un futuro dignitosi e sostenibile, a prescindere la terra di provenienza. Non solo, è stata artefice e protagonista, con la Comunità di Sant'Egidio, del Corridoio Umanitario dall'Etiopia che ha portato in Italia questo anno, aprendo le porte di tante Diocesi, a circa 500 eritrei, somali e sud sudanesi”. 

“Ci riconosciamo e condividiamo quanto intrapreso dalla Chiesa italiana, che rispecchia l'impegno nello sviluppo umano, nel modo di operare a favore dell'Umanità, nelle tante periferie del mondo, dei volontari delle nostre 84 associazioni federate. Nella Giornata Internazionale della Solidarietà tutto questo è coerente con ciò che da 46 anni, come Focsiv, crediamo: le persone prima di tutto”.

© Copyright Redattore Sociale