3 febbraio 2016 ore: 21:26
Disabilità

Disabilità, Binetti: con legge "Dopo di noi" 130 milioni alle famiglie

Presentato il Ddl in materia di assistenza in favore delle persone con disabilita' grave prive del sostegno famigliare. "Lo Stato ha investito risorse per circa 60 milioni di euro quest'anno e 70 milioni l'anno prossimo in modo"
Dopo di noi. Un adulto prende per mano un bambino

Roma - "Le buone notizie per le famiglie sono che lo Stato ha investito nell'attenzione ai loro figli, nel caso siano gravemente disabili, risorse per circa 60 milioni di euro quest'anno e 70 milioni l'anno prossimo in modo da poter realizzare progetti individualizzati che tengano conto dei loro bisogni e li aiutino a trovare soluzioni positive per quando i genitori stessi non ci saranno. La seconda buona notizia e' che tutto cio' che loro come genitori destineranno ai propri figli sotto forma di coperture assicurative, trust ed elarginazioni liberali non sara' coperto da una tassazione che, come sappiamo bene, molte volte e' la vera spada di Damocle per le famiglie italiane". Cosi' la deputata di Area Popolare, Paola Binetti, intervistata dall'Agenzia Dire in occasione della presentazione del Ddl in materia di assistenza in favore delle persone con disabilita' grave prive del sostegno famigliare (c.d. legge sul 'Dopo di noi'), che si e' svolta questo pomeriggio a Roma presso la Camera dei Deputati.

"Questa legge- ha proseguito- e' una sorta di 'pacco dono' che arrivera' alle famiglie prima di Pasqua. Noi riteniamo che al piu' tardi entro domani sia approvata alla Camera, quindi passera' al Senato, dove spero venga approvata e velocemente, possibilmente senza modifiche. Tutte le leggi sono migliorabili- ha sottolineato- ma credo che i genitori per questa non debbano aspettare oltre. Ci sono infatti famiglie che vivono situazioni di grande ansia, perche' spesso sono genitori anziani di figli adulti e il timore e' quello che, oltre alla propria disabilita', debbano anche fare i conti con la solitudine che puo' diventare insopportabile. Insomma, ci piacerebbe che per Pasqua ci fosse la legge".

Ha proseguito ancora la deputata di Area Popolare: "La pressione fiscale e' quella che divora gran parte del patrimonio degli italiani. In questo caso, invece, la legge prevede che le risorse possano essere facilmente messe a disposizione diretta di questi giovani, senza che le tasse- ha concluso Binetti- se ne mangino la parte piu' importante".(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale