19 aprile 2024 ore: 12:32
Disabilità

Disabilità e inclusione scolastica: Garante infanzia promuove una consultazione tra i giovani

Questionario sull’inclusione a scuola dal 19 aprile al 19 maggio. Carla Garlatti: “Voglio portare la voce dei ragazzi a Locatelli e a Valditara. Oltre a raccogliere le percezioni dei ragazzi, auspico che la consultazione consenta di adottare decisioni tenendo conto della voce dei giovani”
Inclusione, disabilità, accessibilità, persone, folla colorata (illustrazione)

Ti sei mai sentito escluso? Hai mai escluso qualcuno? Hai mai chiesto all’insegnante come comportarti con un compagno di scuola con disabilità? Conosci contesti più inclusivi della scuola? Sono solo alcune delle domande del questionario che ha lanciato oggi l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza sul tema dell’inclusione scolastica dei minorenni con disabilità.
La consultazione, rivolta alle ragazze e ai ragazzi tra i 14 e i 19 anni, si svolgerà fino al 19 maggio sulla piattaforma iopartecipo.garanteinfanzia.org e sul sito Skuola.net. I quesiti, validati da due esperti psicologi e psicoterapeuti, sono stati scritti anche con la collaborazione della Consulta delle ragazze e dei ragazzi dell’Autorità garante.

“Voglio portare la voce e le proposte dei ragazzi al Ministro per le disabilità Alessandra Locatelli, che sta completando l’attuazione della legge delega del 2021 in materia di disabilità, anche in vista del primo G7 Inclusione e Disabilità che l’Italia ospiterà a ottobre - ha annunciato l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Carla Garlatti -. Lo stesso farò con il ministro dell’istruzione e del merito, Giuseppe Valditara, perché la consultazione riguarda in particolare l’inclusività nella scuola”.

“Oltre a raccogliere le percezioni dei ragazzi, auspico che la consultazione consenta di adottare decisioni tenendo conto della voce dei giovani - conclude Garlatti -. Il questionario è totalmente anonimo e può essere compilato in una decina di minuti. Invito i ragazzi a partecipare: la loro opinione è importante”.
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news