9 dicembre 2014 ore: 11:19
Salute

Ebola, Boldrini: Ue faccia di più, servono almeno 5 mila medici

La presidente della Camera: "In Italia il diffondersi di Ebola ha animato un dibattito pubblico molto povero. L'attenzione principale, sui rischi e sulle misure di contrasto, ma non c'e' stata un'analisi approfondita di questo fenomeno"
Augusto Casasoli/A3/Contrasto Laura Boldrini

Laura Boldrini

Roma - In Italia il diffondersi di ebola ha animato "un dibattito pubblico molto povero". A dirlo, nel corso del convegno a Montecitorio "Ebola, gli italiani sfidano la paura" e' la presidente della Camera Laura Boldrini. L'attenzione principale, spiega, e' stata posta "sui rischi e sulle misure di contrasto, ma non c'e' stata un'analisi approfondita di questo fenomeno, di come si e' sviluppato. Qualcuno e' arrivato a dire che l'Italia, per proteggersi, deve interrompere l'operazione 'Mare nostrum'. E' stato detto anche questo, nel nostro dibattito pubblico. E questo dimostra la mancanza di visione, di articolazione, e anche una certa poverta' rispetto ai modi di affrontare i grandi temi". La presidente della Camera ricorda l'emendamento alla legge di stabilita' che consente di godere di aspettativa "per chi chiede di andare a lavorare nei paesi colpiti da ebola. Le istituzioni- aggiunge- cercano di fare la loro parte. L'Unione europea deve fare di piu' per contrastare questa malattia e questo significa - conclude - che bisogna inviare almeno 5 mila medici nei Paesi colpiti da ebola". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news