19 dicembre 2017 ore: 11:53
Società

Edilizia scolastica, Fedeli: interventi per i centri colpiti dal sisma in Abruzzo

"Lo scorso 22 novembre abbiamo firmato il riparto regionale delle risorse (si tratta di oltre 1,058 miliardi di euro) per l'antisismica nei Comuni. Oggi firmiamo invece l'elenco dei Comuni beneficiari associati, sulla base delle programmazioni ...
Edilizia scolastica. Pareti rovinate, banchi rotti

"Lo scorso 22 novembre abbiamo firmato il riparto regionale delle risorse (si tratta di oltre 1,058 miliardi di euro) per l'antisismica nei Comuni. Oggi firmiamo invece l'elenco dei Comuni beneficiari associati, sulla base delle programmazioni regionali che nel frattempo, nonostante i tempi stretti, siamo riusciti a definire". A dirlo e' la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, durante l'evento, a Palazzo Chigi, 'Fare scuola - L'impegno del Governo per il miglioramento del patrimonio scolastico in Italia' a cui ha preso parte insieme alla sottosegretaria al Presidenza del Consiglio dei ministri, Maria Elena Boschi.

Durante l'incontro sono state elencate le prossime misure del Governo sul tema edilizia scolastica. Tra queste: 147 milioni per 86 interventi strategici che consentiranno di ridare vita a piccoli centri nei territori colpiti in Abruzzo. Un lavoro "imponente" fatto in collaborazione con la Struttura di missione per il sisma in Abruzzo presso la Presidenza e con gli Uffici speciali per la ricostruzione.

Inoltre, e' stato firmato il decreto di accertamento di ulteriori 134 milioni della programmazione Bei 2015 che ci consentira' di autorizzare gia' a gennaio circa 150 nuovi interventi: "Il monitoraggio efficace- ha spiegato Fedeli- ci permette, come detto, di poter reinvestire ogni anno una quota parte rilevante delle risorse investite a vantaggio di ulteriori scuole. Si tratta di un decreto molto atteso per gli scorrimenti di graduatoria".

"Continuare a investire sull'edilizia- ha concluso la ministra- ritengo sia importante non solo perche' viene fatto in un'ottica di messa in sicurezza, ma anche perche' punta all'innovazione delle strutture". Soddisfazione anche nelle parole della sottosegretaria Boschi: "È stato fatto un lavoro molto importante perche' la scuola e' fondamentale per la costruzione delle nuove generazioni. Fin dall'inizio, sia con il governo Renzi che con quello Gentiloni, c'e' stato un impegno di carattere finanziario per l'edilizia scolastica, infatti, in 4 anni l'investimento raggiunto e' stato di quasi 10 miliardi, un investimento che equivale a quello dei quasi 20 anni precedenti. È stato un metodo condiviso per affrontare la sfida della sicurezza ma anche della bellezza". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news