3 gennaio 2018 ore: 12:46
Disabilità

Ens entra nel Forum terzo settore: "Rafforzare visibilità, forza e rete"

L'Ente nazionale sordi nei prossimi giorni inizierà a prendere parte ai lavori del Forum e ai tavoli tecnici. "Rafforzare gli strumenti per una migliore qualità della vita e inclusione sociale delle cittadine e dei cittadini sordi"
Terzo settore, puzzle, lavoro di gruppo - SITO NUOVO

ROMA - L’Ens è entrato a far parte in qualità di socio del Forum nazionale del terzo settore, rete costituitasi nel 1997 che rappresenta 81 organizzazioni nazionali di secondo e terzo livello – per un totale di oltre 100 mila sedi territoriali – che operano negli ambiti del volontariato, dell’associazionismo, della cooperazione sociale, della solidarietà Internazionale, della finanza etica, del commercio equo e sidale din Italia. Lo rende noto l'Ente nazionale sordi, il cui Consiglio direttivo  ha deliberato la proposta di adesione, con l’obiettivo di "rafforzare ulteriormente visibilità, forza associativa e rete di partenariato".

L’Ens nei prossimi giorni inizierà a prendere parte ai lavori del Forum e ai tavoli tecnici in esso costituiti, dedicati alla “valorizzazione delle attività e delle esperienze che le cittadine e i cittadini autonomamente organizzati attuano sul territorio per migliorare la qualità della vita, delle comunità, attraverso percorsi, anche innovativi, basati su equità, giustizia sociale, sussidiarietà e sviluppo sostenibile”. I principali compiti del Forum sono infatti la rappresentanza sociale e politica nei confronti di Governo ed Istituzioni, il Coordinamento e il sostegno alle reti interassociative e la Comunicazione di valori, progetti e istanze delle realtà organizzate del Terzo Settore. "Siamo certi - conclude la nota - che in un’era densa di riforme e novità sarà, un’ulteriore opportunità di informazione e aggiornamento nonché di rafforzamento degli strumenti a disposizione dell’Ens per il perseguimento dei propri obiettivi istituzionali, per una sempre migliore qualità della vita e inclusione sociale delle cittadine e dei cittadini sordi".

© Copyright Redattore Sociale