21 novembre 2016 ore: 14:54
Immigrazione

Ex Baobab, Unhcr: "Grave lo sgombero del presidio, Roma trovi una soluzione"

La portavoce Carlotta Sami rinnova l’appello all’amministrazione capitolina a trovare un’alternativa per i transitanti che dormono in strada: “Il presidio aveva la sua ragion d’essere nel fatto che oggi non c’è altra soluzione per aiutare queste persone. Siamo molto preoccupati che donne, uomini e bambini dormano all’addiaccio”

ROMA - Sgomberare un presidio umanitario è molto “grave, proprio perché il presidio umanitario ha la sua ragion d’essere nel fatto che non c’è nessun’altra soluzione al momento per aiutare i tanti migranti transitanti che dormono all’addiaccio nella città di Roma”. Lo sottolinea Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr per il Sud Europa, a margine dell’iniziativa "Mettiamocelo in testa", commentando l’ultimo sgombero di sabato scorso a Tiburtina delle tende montate da Medici per i diritti umani per accogliere i migranti dell’ex centro Baobab. “Roma non è l’unica città in cui ci sono transitanti - aggiunge - ci sono anche a Milano, ma lì si sono trovate soluzioni già anni fa. Credo che anche a Roma sia possibile farlo”.

Unhcr rinnova quindi l’appello all’amministrazione capitolina a fare presto e a trovare un’alternativa alla strada per i migranti. “Questa situazione va avanti da troppo tempo – spiega -, lo dicevamo già l’anno scorso, lo abbiamo ripetuto con un allarme a luglio e di nuovo a settembre ma non si sono trovate soluzioni. Da diversi mesi abbiamo interpellato il Comune – continua Sami -, e sembrava inizialmente che ci fosse un piano. Ad oggi però non ha trovato applicazione. Siamo molto preoccupati della situazione di decine se non centinaia di persone che dormono all’addiaccio, visto che ci stiamo avviando verso l’inverno – continua la portavoce dell’Unhcr - bisogna trovare un’alternativa che non sia emergenziale, ma strutturale, per dare un’accoglienza dignitosa a donne, uomini e bambini”. (ec)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario