3 ottobre 2013 ore: 14:05
Immigrazione

Immigrati, Monti: Ue puo' fare di piu' sulla politica comune

"Il tema della politica comune della Unione europea sulla questione immigrazione e' uno dei piu' difficili, e' uno dei temi su cui si e' cominciato a lavorare nella storia europea piu' tardi rispetto ad altri temi, anche perche' la giustizia

Roma - "Il tema della politica comune della Unione europea sulla questione immigrazione e' uno dei piu' difficili, e' uno dei temi su cui si e' cominciato a lavorare nella storia europea piu' tardi rispetto ad altri temi, anche perche' la giustizia e l'immigrazione sono state considerate tematiche piu' al cuore delle sovranita' nazionali". Lo dice Mario Monti durante una conferenza alla Camera di Scelta civica prima della quale ha invitato a "un momento di raccoglimento in memoria delle vittime del naufragio di Lampedusa che ancora una volta ci richiama agli enormi problemi che si verificano cosi' vicino all'Italia in questa fase di grande trasformazione che investe i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo".

Il leader di Sc aggiunge: "Io sono convinto che l'Europa possa e debba fare ancora di piu' in questa materia, anche se, come la stessa Ue ha sottolineato in analoghe occasioni del passato, viene gia' fatto molto e naturalmente l'Italia non e' l'unico Paese di confine nei confronti del resto del mondo".

Monti aggiunge: "Io penso che comunque non sia coerente, utile e neppure serio trattare l'Ue come la si e' trattata recentemente, in occasione delle visita del vice presidente della commissione europea Olli Rehn a Roma, negando la competenze di venire a parlare di cose italiane quando quella competenza e' ben chiara ed e' stata rafforzata con provvedimenti comunitari". E conclude: "E' vero che l'Ue deve fare di piu', e per questo serve il maggior peso che l'Italia potra' esercitare nel semestre a sua presidenza".

(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale