22 novembre 2016 ore: 14:27
Giustizia

Carcere, Sollicciano isolato dai mezzi pubblici: "Nessuna fermata di autobus"

Stamattina il problema sollevato da un gruppo di consiglieri di Forza Italia, in visita all’istituto penitenziario per incontrare una delegazione della Polizia penitenziaria
Carcere di Sollicciano, Firenze

- FIRENZE - “Non è pensabile che nessun bus serva il carcere di Sollicciano”. Sono le parole dei consigliere comunali fiorentini di Forza Italia Iacopo Cellai, Mario Tenerani e Luca Tani, che stamattina hanno incontrato una delegazione della Polizia penitenziaria alla presenza della direttrice della struttura, Loredana Stefanelli, per approfondire le condizioni di lavoro degli agenti.

Una vecchia questione, quella della fermata dell’autobus a Sollicciano, che in passato in tanti hanno sollevato. Tanti i disagi che devono subire parenti dei detenuti e chi, tra gli agenti penitenziari, scegli di andare a lavorare con i mezzi pubblici. “Il Comune – hanno detto i consiglieri - ha il dovere di concordare con Ataf le modalità per garantire il servizio, ad esempio tramite servizio navetta che si raccordi con una delle fermate della linea 1 della tramvia più vicine”.

 

© Copyright Redattore Sociale