/ Ambiente
31 ottobre 2014 ore: 14:45
Disabilità

Fondo non autosufficienza, Poletti convoca le associazioni: chi va, chi no

Invito per il 4 novembre, giorno del presidio promosso dal Comitato 16 novembre. Che conferma: “Saremo in piazza, sotto il Mef: il ministro potrà incontrarci lì. Per accogliere le nostre richieste, servono tre ministeri, non uno”. Fish invece accoglie l’invito: “Segale positivo”
Non autosufficienza. Indennità di accompagnamento

ROMA – Il ministro del Lavoro e delle politiche sociali Poletti ha convocato Fish, Fand e Comitato 16 novembre, per il 4 novembre alle 15.30 presso il ministero: all’ordine del giorno, le problematiche legate al Fondo per la non autosufficienza. La Fish ci sarà, il Comitato 16 novembre no.

“Lo consideriamo un segnale positivo da parte del governo e parteciperemo quindi all’incontro”, spiega Vincenzo Falabella, presidente della Fish. Di opinione diversa Mariangela Lamanna, portavoce del Comitato 16 novembre: “Confermiamo, per quel giorno il presidio sotto il ministero delle Finanze – annuncia – Ringraziamo il ministro per la disponibilità personale, ma abbiamo già risposto, invitandolo a nostra volta venire lui da noi, sotto il Mef, per incontrarci. Il 17 aprile 2012 il suo predecessore, la ministra Fornero, ci chiese cosa fossimo andati a fare da lei: era il Mef a decidere. Così, questo incontro con il singolo ministro non potrebbe risolvere nulla. E consideriamo questa convocazione l’ennesimo tentativo di fermarci, ma senza tener conto delle nostre richieste e senza alcuna attenzione a ciò che continuiamo a rivendicare con chiarezza: 1 miliardo e un Piano nazionale per la non autosufficienza, destinato alla domiciliarità. Per far questo, servono tre ministeri, non uno soltanto”. (cl)

© Copyright Redattore Sociale