11 ottobre 2021 ore: 14:52
Immigrazione

G20 Afghanistan, gli aquiloni e la petizione di Save the Children per i bambini

Azione simbolica all’alba in Piazza del Popolo a Roma alla vigilia del summit straordinario voluto da Draghi. Consegnate le 28 mila firme della petizione per chiedere un intervento immediato per più di 10 milioni di bambini che hanno disperato bisogno di un intervento umanitario
Save the children Aquiloni Save the children per l'Afghanistan

Aquiloni di Save the children a Roma per l'Afghanistan

ROMA - Alla vigilia del G20 straordinario sull’Afghanistan promosso dal Presidente del Consiglio Draghi, Save the Children  ha compiuto un’azione simbolica all’alba in Piazza del Popolo a Roma, e inviato al Capo del Governo una lettera aperta con le richieste ai paesi del G20, sottoscritte da oltre 28.000 persone che hanno firmato la petizione.

“Ci siamo mobilitati, insieme a decine di migliaia di persone, affinché Lei possa farsi portavoce, con ancora più forza, delle nostre istanze presso i leader dei paesi del G20 per garantire priorità assoluta ad una forte azione umanitaria. Milioni di bambini afghani hanno infatti disperato bisogno di aiuto per non morire e per essere protetti, mentre sta per arrivare l’inverno con temperature che raggiungono -16°C, con notti gelide e nevicate frequenti - si legge nel testo della lettera -. I bambini dell’Afghanistan non hanno visto altro che guerra e violenza da quando sono nati, e mai come ora hanno bisogno di aiuto dalla comunità internazionale. 10 milioni di bambini hanno urgentemente bisogno di aiuti umanitari, la metà dei bambini sotto i 5 anni è a un passo dalla malnutrizione acuta, 1 bambino su 16 muore prima del suo quinto compleanno, tutto questo mentre il sistema sanitario è al collasso. L’87% delle strutture sanitarie in Afghanistan, 2.000 su un totale di 2.300, è stata infatti costretta a sospendere le attività per l’interruzione degli aiuti umanitari esponendo al rischio di morire 2.170 bambini in più ogni mese”.

L’organizzazione sintetizza le raccomandazioni ai leader del G20 in due punti principali oggetto della petizione: “i paesi del G20 aumentino gli aiuti e gli interventi umanitari per assistere i bambini che ne hanno disperato bisogno nel paese, e sostengano e proteggano anche i bambini e le loro famiglie in fuga dall'Afghanistan, creando percorsi sicuri e legali per raggiungere paesi in cui possano accedere alla protezione e a percorsi di inclusione”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news