20 luglio 2021 ore: 15:57
Non profit

G8 vent’anni dopo: da Genova appuntamento a ottobre per una mobilitazione nazionale

Due grandi assemblee, più di 100 interventi, tanti movimenti di vecchia e nuova generazione e l’impegno per una grande manifestazione: questo il messaggio della due giorni organizzata a Genova dalla rete ‘Genova 2021 - Voi la Malattia, Noi la Cura’
genova2021_logo_BN

ROMA - Due grandi assemblee, più di 100 interventi, tanti movimenti di vecchia e nuova generazione e l’impegno per una mobilitazione di convergenza il 30 ottobre per non sprecare le lezioni che la pandemia ci ha dato e non tornare ad una normalità peggiore di quella pre-pandemica: questo il messaggio della due giorni organizzata a Genova dalla rete ‘Genova 2021 -  Voi la Malattia, Noi la Cura’. 

“La pandemia ci ha bloccato e ha dato l’ennesima dimostrazione di quanto sia essenziale rendere più forte e visibile una alternativa di sistema nazionale e globale. Veniamo da un periodo di grande frammentazione geografica e tematica: ora si rischia di tornare a una normalità peggiore, mentre è più che mai necessario ricostruire una connessione fra movimenti e attori dell’alternativa a livello globale e continentale - spiegano i promotori in una nota-. Per due giorni Genova è stata un laboratorio per la costruzione di una nuova convergenza dei movimenti sociali che si battono per una alternativa di sistema, uno spazio comune capace di offrire un punto di riferimento alle lotte e alle pratiche, e di produrre una contro narrazione all’altezza delle sfide del presente”.

Mutualismo e autorganizzazione dei cittadini, solidarietà, accesso alla cultura e alla conoscenza, difesa della libertà di espressione, giustizia globale: tanti i temi affrontati, con l’obiettivo di democratizzare le relazioni nazionali e internazionali per consegnare a tutte e a tutti la possibilità di essere soggetti attivi di un mondo diverso. “La speranza è che questi due giorni segnino un nuovo inizio, che ci faccia uscire dalle dinamiche nazionali in cui ci siamo chiusi negli anni della crisi” continua la nota. 

Tante le tappe che porteranno alla grande mobilitazione del 30 ottobre: il G20 il 21 e 22 luglio,il 24 luglio davanti ai cancelli della Gkn a Campi Bisenzio, gli scioperi per il clima il 24 settembre, il 25 settembre con le donne in piazza, il 18 ottobre lo sciopero dei sindacati di base.


© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news