19 marzo 2024 ore: 10:13
Società

Gaza, carestia imminente. Unicef: "Il mondo deve agire"

La denuncia di Adele Khodr, direttore regionale dell'Unicef per il Medio Oriente e il Nord Africa: "Mancanza di azione da parte del mondo è scioccante, mentre altri bambini soccombono a una morte lenta"
© Unicef Bambina tra le macerie a Gaza - Unicef

ROMA - "Carestia imminente" nella Striscia di Gaza a causa di "una scioccante mancanza di azione del mondo": a denunciarlo oggi è Adele Khodr, direttore regionale dell'Unicef per il Medio Oriente e il Nord Africa.

L'allarme è stato lanciato attraverso i social network. "I risultati dell'Ipc su Gaza confermano ciò che segnaliamo da mesi, ovvero un'imminente carestia", si legge in un messaggio su X, in riferimento a un tipo di analisi nota come "Integrated Food Security Phase Classification". Secondo Khodr, "la mancanza di azione da parte del mondo è scioccante, mentre altri bambini soccombono a una morte lenta". La direttrice regionale ha denunciato ancora: "Tutti i valichi di frontiera devono essere aperti ora per consentire il libero accesso degli aiuti umanitari". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news