11 settembre 2020 ore: 15:39
Disabilità

Generare arte sociale: una settimana di iniziative a Roma promosse da Oltre le parole onlus

Dal 14 al 18 settembre scambi europei di buone pratiche . Venerdì 18 settembre, in collaborazione con il contact center SuperAbile Inail, focus sul teatro e le arti applicate a contesti di disabilità
genera arte locandina

ROMA - “Non nasce teatro laddove la vita è piena, dove si è soddisfatti. Il teatro nasce dove ci sono delle ferite, dove ci sono dei vuoti. E’ lì che qualcuno ha bisogno di stare d ascoltare qualcosa che qualcun altro ha da dire a lui”. Queste parole di Jacques Copeau campeggiano in evidenza sul portale della onlus Oltre la parole che dal 14 al 18 settembre organizza a Roma una settimana di approfondimento dedicata al teatro e all’arte e ai loro risvolti e applicazioni nel sociale. Con appuntamenti aperti a tutti, a cominciare dagli operatori e operatrici di teatro sociale, “figure che aspettano da anni un riconoscimento nazionale e internazionale”.

Nell’ambito del progetto Erasmus Plus Restore, e con la partecipazione di alcuni dei partner europei, la settimana romana propone una fitta agenda di iniziative che puntano a mettere in circolo buone prassi, condividere sperimentazioni, avanzare proposte e idee sull’argomento. Tre in particolare le serie di appuntamenti: GAS (Generare arte sociale) è la prima, dal 14 al 18 settembre, e consisterà in dialoghi tra associazioni, istituzioni, professionisti. Ogni pomeriggio alle ore 18.00 al teatro San Carlino di Villa Borghese si indagherà come utilizzare le arti quale mezzo di aggregazione culturale, espressività artistica e contro il rischio di emarginazione delle persone più fragili. Il 14 settembre focus su buone pratiche per le città, il 15 sui diritti delle donne e l’arte come strumento di mediazione socioculturale, il 16 si parlerà di detenzione e rieducazione e del teatro in carcere mentre il 17 settembre si guarderà alle nuove generazioni e ai “vecchi e nuovi problemi” che si trovano ad affrontare. Venerdì 18 settembre, in collaborazione con il contact center SuperAbile INAIL, l’approfondimento sarà su “Diversi da chi?”: al centro della conversazione saranno il teatro e le arti applicate a contesti di disabilità. Ogni giorno l’ingresso è gratuito (prenotabile tramite e mail dedicata gas@teatrocivile.it). Il ciclo di incontri ha il patrocinio di Regione Lazio, Cnr, Inps, Unar, Ambasciate di Spagna e del Portogallo e la mediapartnership dell’agenzia d’informazione Redattore Sociale. A tutte le giornate partecipano i partner europei del progetto Erasmus Plus Restore: Magenta Consultoria (Spagna), Pele (Portogallo), Smashing Times (Irlanda), Pro Soc Drustvo (Slovenia ), Teatr Grodzky  (Polonia).

Il secondo appuntamento è la presentazione del progetto Europeo Restore il 17 settembre alle ore 12 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati.  La Presentazione si potrà seguire in diretta dal sito della Camera (il link sarà pubblicato nelle pagine ufficiali di Restore, Oltre le Parole onlus, Dire Fare Cambiare.

Terzo appuntamento, il 19 e 20 settembre, il convegno per operatori di teatro sociale con workshop e tavoli di lavoro tematici con ospiti nazionali e internazionali. Il convegno è aperto (e gratuito, previa registrazione dei partecipanti online) a tutti gli operatori di teatro sociale,a  docenti, studenti, assistenti sociali, psicologi, educatori e tutte le professioni che possono applicare il “gioco del teatro” nei rispettivi contesti lavorativi. (ep)

© Copyright Redattore Sociale