17 novembre 2017 ore: 14:35
Economia

Giornata dei poveri: all’appello per l’accoglienza rispondono 20 parrocchie bolognesi

Sono venti le parrocchie che hanno aderito all’appello del vescovo Zuppi per coinvolgere anche i migranti dell’hub cittadino: “Ospitiamo 10 migranti in ogni parrocchia”
Povertà elemosina per strada

BOLOGNA - L’arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi ha lanciato l’idea proprio poche ore dopo la visita del Papa in città: in occasione della prima edizione della Giornata mondiale dei poveri, voluta da Papa Francesco e prevista per il prossimo 19 novembre, 20 parrocchie bolognesi si stanno mobilitando ad accogliere per un giorno i quasi 500 migranti dell’hub di via Mattei. “Questa giornata è solo la prima, ma si farà tutti gli anni. L’importante è che parta un percorso, anche senza fretta, come sostenuto sempre anche dal Papa”, dice don Massimo Ruggiano, vicario episcopale della carità a Bologna.

La giornata promossa dal Papa Bergoglio prevede un invito alle persone della comunità locale per celebrare la messa e fare insieme un pranzo in parrocchia, cui si è aggiunto l’appello fatto dall’arcivescovo Zuppi alle parrocchie bolognesi per coinvolgere anche i migranti dell’hub cittadino. “Hanno risposto circa 20 parrocchie - afferma Ruggiano -. L’avviso dell’iniziativa è stato dato lo scorso 19 ottobre a tutti i parroci bolognesi. Ma si è trattato di semplici suggerimenti. Ogni parrocchia deve fare come crede. Alcune hanno delle Caritas a livello interparrocchiale, mentre altre non ne hanno. Non mi stupirei se alcune parrocchie fossero impreparate” conclude.

Il titolo della giornata istituita da Papa Francesco è “Non amiamo a parole, ma con i fatti”. A Bologna avrà come referente don Matteo Prodi, nipote dell’ex premier Romano e figlio del due volte europarlamentare Vittorio, recentemente dimessosi dall’incarico di parroco di una frazione di Zola Predosa, nel bolognese. La giornata mondiale dei poveri nasce dal Giubileo straordinario della misericordia indetto da Papa Bergoglio nel 2015: “Dopo la domenica della parola, celebrata qui a Bologna il primo ottobre, ci sarà quindi quella dei poveri”, spiega don Ruggiano. “Il Papa vuole che le parrocchie accolgano i poveri nella settimana di avvicinamento alla domenica di Cristo Re del 26 novembre”.

Sabato 18 dicembre a Bologna si terranno alcune iniziative di preparazione all’evento: tre incontri tra operatori della Caritas e anziani, migranti e bisognosi. Le parrocchie che aderiscono all’iniziativa di domenica lanciata da monsignor Zuppi conosceranno i propri ospiti soltanto domenica alle 9,30. (Alberto De Pasquale)

© Copyright Redattore Sociale