1 dicembre 2014 ore: 14:30
Disabilità

Giornata della disabilità, la tecnologia in soccorso dei diritti. Gli appuntamenti in Italia

Tanti gli appuntamenti in programma, uno lo scopo: promuovere l’inclusione, anche con l’aiuto delle tecnologie. Dalle iniziative culturali del Mibact alla campagna “Persone, non pesi!” della Fish, fino agli appuntamenti organizzati a Torino dalla Cdp
Disabili e tecnologie internet

Disabili e tecnologie internet

ROMA - Sviluppo sostenibile: la promessa della tecnologia: è questo il tema che accompagnerà, il 3 dicembre, la Giornata internazionale delle persona con disabilità. Un tema, questo, scelto dall’Onu per ricordare che i mezzi tecnologici di cui oggi disponiamo, sempre più raffinati e “intelligenti”, possono essere utilizzati “per promuovere l'impatto e i benefici della tecnologia assistiva, degli adeguamenti tecnologici e delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione accessibili, che migliorano il benessere e l'inclusione delle persone con disabilità”. Tecnologia, quindi, come strumento di inclusione, a patto che sia utilizzata opportunamente, allo scopo di creare e promuovere “pari opportunità”. Numerose le iniziative promosse, su tutto il territorio nazionale, dalle singole associazioni o dalle federazioni. 

A livello nazionale, la Fish lancia, in occasione della Giornata Onu, la campagna “Persone, non pesi!”: obiettivo è informare l’opinione pubblica, tramite varie iniziative di comunicazione, sul fatto che la privazione dei diritti delle persone con disabilità ne provoca l’esclusione e la discriminazione, trasformando appunto quelle stesse persone in “pesi”. La campagna ha anche lo scopo di realizzare nuovi servizi informativi e fornire alle persone con disabilità e alle loro famiglie strumenti sempre più accurati e autorevoli, che consentano loro di essere consapevoli dei propri diritti e delle opportunità di inclusione e partecipazione alla vita sociale. Riprende il tema della campagna un efficace spot video, prodotto da Moviefarm, diretto da Danae Mauro e interpretato da Giuseppe Lanino, mentre la voce della nota attrice Lella Costa contraddistingue uno spot audio, prodotto da Studio Eccetera. Dall’1 all’8 dicembre, infine, sarà possibile donare 1, 2 o 5 euro al 45593 per aiutare la federazione, che da vent’anni si impegna per i diritti di tutte le persone con disabilità, lavorando con determinazione per migliorarne l’accesso al lavoro, allo studio, alla partecipazione e all’autonomia.. Nel sito dedicato all’iniziativa – www.personenonpesi.it – sono disponibili tutti gli aggiornamenti e anche i materiali (spot radio, banner per siti ecc.) utili a tutti coloro che vorranno sostenere l’iniziativa, amplificandone la diffusione. 

A Roma, presso il Palazzo delle Esposizioni (Via Milano9/a, ingresso accessibile in via Milano 13), Fish Lazio, in collaborazione con Avi (Agenzia vita indipendente) e Ecad (Ebraismo culture e arti drammatiche) promuovono un incontro sul tema, durante il quale sarà peraltro presentato il libro “La mia storia ti appartiene: 50 persone con disabilità si raccontano”, a cura di Silvia Cutrera e Vittorio Pavoncello. Nelle stessa occasione, sarà proiettata la video-mostra “Nulla su di noi, senza di noi!”, realizzata dalla Fish in collaborazione con Contrasto, che racconta in una ventina di città italiane come le persone con disabilità “vivevano ieri, vivono oggi e talora riescono anche ad essere protagoniste”, avvalendosi anche degli scatti di celebri creatori d’immagine, come Gianni Berengo Gardin e Massimo Sciacca. 

Sempre a Roma, ma qualche giorno dopo, l’11 dicembre, presso la Sala monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Largo Chigi, 19), si terrà la conferenza “Troppe scale per il signore a rotelle!”, promossa nell’ambito della Giornata Onu dal Dipartimento per le politiche di gestione, promozione e sviluppo delle risorse umane e strumentali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e le associazioni culturali ItinerArte e Messaggi. L’evento si inserisce all’interno del Progetto Spacca, fucina di iniziative culturali, che raccoglie cittadini e professionisti dello spettacolo, con il fine di sensibilizzare la nostra società nei riguardi delle barriere architettoniche, mentali e culturali alla disabilità, a partire dalla promozione del libro autobiografico di Attilio Spaccarelli, Troppe Scale! 

A Torino, il Politecnico coglierà l’occasione per presentare (ore 10-13) il progetto di valorizzazione multisensoriale dei giardini di Villa della Regina “La catena d’acqua”: un lavoro di ricerca, nato dalla collaborazione tra la direzione della Villa e il dipartimento di Architettura e Design del Politecnico, che si è concentrato sui giardini sviluppando percorsi di fruizione e conoscenza multisensoriali, adatti ai diversi pubblici dai bambini agli stranieri, alle persone con disabilità sensoriali. L’iter progettuale per la predisposizione degli ausili alla visita è stato condiviso con Tactile Vision onlus e con le associazioni Uici Torino, Italiana Volontari pro Ciechi e Istituto dei Sordi di Torino. 

Sempre a Torino, la Cdp (Consulta delle persone in difficoltà) promuove una serie di iniziative, anche nei giorni precedenti e successivi il 3 dicembre: tra queste, il convegno “Turismo 2.0: accoglienza in tutto e per tutti” (3 dicembre ore 9-18, Borgo Medioevale, Viale Enrico Millo 4), la giornata dedicata alle scuole, il 5 dicembre, “momento di divertimento, sport e inclusione per imparare, fin da piccoli, che la diversità non fa paura” (5 dicembre ore 9-13,30 - PalaSport Ruffini, Viale Burdin 10) e il “Viaggio nei luoghi dell’arte” (Archivio di Stato di Torino, Sezioni Riunite, via Piave 21), mostra conclusiva del progetto promosso e coordinato dalla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Piemonte, ideato dall’associazione culturale “Artenne”, per rendere accessibile a tutti oltre le barriere architettoniche l’opera d’arte e gli studi d’artisti torinesi. Infine, nei giorni scordi, la Cdp ha allestito un “percorso esperienziale” davanti alla Prefettura: un’occasione per “immedesimarsi” nelle difficoltà che ogni momento vive una persona disabile, allo scopo di capire meglio i suoi bisogni e i suoi diritti. 

A Milano, Fish (Federazione italiana superamento handicap) e Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità) propongono una  serata dedicata ai diritti e alla storia del movimento delle persone con disabilità in Italia: a partire dalle ore 18, presso l'Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele, incontri, interventi e proiezioni sul tema. Prenderanno parte al dibattito anche due “testimoni di ordinaria discriminazione”, che racconteranno la propria esperienza. Sempre nella giornata di mercoledì 3 dicembre, nell'ambito della campagna della Fish “Non pesi, ma persone”, verrà presentata ai milanesi la “Pesa-disabili”: un'installazione che permetterà di valutare la reale conoscenza tra i cittadini dei temi e dei problemi connessi alla disabilità. Appuntamento a partire dalle 14.30 in piazza San Fedele. 

Numerose infine, in tutte le regioni, le iniziative culturali promosse dall’Mibact (ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo), nell’ambito della giornata della disabilità e, quindi, all’insegna dell’accessibilità. Sulla pagina dedicata del sito istituzionale è possibile consultare il programma completo

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news