6 febbraio 2017 ore: 12:07
Salute

Giornata epilessia, Aice: azioni concrete per le comunità terremotate

Fondo di 18 mila euro per il collocamento di lavoratori disabili nelle aziende di nuovo insediamento o riattivate dopo il terremoto. E' una delle azioni previste dall'Associazione italiana contro l'epilessia per la gionata mondiale. La patologia colpisce oltre 300 mila italiani
Epilessia, neuroni

Roma - Non atti simbolici di un solo giorno, ma concrete azioni a sostegno quotidiano delle Comunita' terremotate ed in specie delle persone con disabilita'. Cio' caratterizzera', oltre al tradizionale sostegno alla ricerca, l'impegno dell'Associazione Italiana Contro l'Epilessia per la giornata mondiale dedicata a questa patologia che colpisce oltre 300 mila italiani, tra lo 0,5/0,8%. Punti informativi saranno localmente attivati dalle sezioni Aice.

La campagna prevede: un fondo di 18 mila  euro per sostenere il collocamento mirato di lavoratori con disabilita' nelle aziende di nuovo insediamento o riattivate a seguito dei danni del terremoto; la consegna di una casa mobile a famiglia con epilessia farmacoresistente la cui casa e' inagibile perche' stiano uniti ed inclusi nella loro citta'; la donazione di un pullmino con pedana per l'accesso di carrozzine per contribuire alla mobilita' delle persone con disabilita' nell'area del terremoto; 18.000 € per il lancio del 1° Bando "14 febbraio: 6 con noi!" per il riconoscimento di percorsi realizzati per l'inclusione nella scuola e nel lavoro di persone con epilessie farmacoresistente; 40.000 € per il lancio dell'11° Bando "14 febbraio: Accendi il cuore per l'epilessia" per la ricerca scientifica contro la farmacoresistenza. La campagna sara' lanciata con un accordo sottoscritto dal Comune di Terni ed Aice che prevede anche per i prossimi anni il congiunto impegno nazionale a sostegno della ricerca e della piena cittadinanza delle persone con epilessia. Un impegno inserito negli "Eventi Valentiniani" e maturato, per la confessione cristiana, nel tradizionale riconoscimento del patrono della citta', martire decollato, quale storico patrono delle persone con epilessia.

Il 13 il Comune di Terni ed Aice illustreranno in dettaglio un impegno che nei prossimi anni contribuira' a sconfiggere la farmacoresistenza che opprima il 40% dei casi di epilessia ed a conseguire norme inclusive che rimuovano la persistente discriminazione per le persone e famiglie che vivono questa patologia. Cosi' in un comunicato il presidente Aice onlus Giovanni Battista Pesce. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news