22 febbraio 2021 ore: 15:41
Giustizia

Giustizia riparativa e volontariato: nuovo accordo tra Csv Napoli e Uiepe

L’intesa riguarda i soggetti in esecuzione penale esterna e prevede percorsi di formazione, attività per il reinserimento sociale, lavorativo e per lo sviluppo delle competenze
Misure alternative, carcere, chiavi

Percorsi di formazione, attività per il reinserimento sociale e lavorativo, promozione dei beni comuni e della cittadinanza attiva. Sono questi gli obiettivi più importanti del protocollo d’intesa siglato in Campania tra l’Uiepe (ufficio interdistrettuale dell'esecuzione penale esterna) e il Csv Napoli, che puntano così a consolidare la loro collaborazione nell’ambito della “giustizia di comunità”.

Le attività previste dall’accordo, che si aggiunge ad altre collaborazioni simili avviate dai Csv in tutta Italia, riguardano i soggetti in esecuzione penale esterna ovvero sottoposti a misure alternative al carcere e vedranno, grazie all’attività di coordinamento del Csv, il coinvolgimento diretto degli enti del terzo settore del territorio.

L’intesa, che come sottolinea la direttrice del Csv Giovanna De Rosa “formalizza una collaborazione già in essere da tempo nell’ambito della giustizia minorile e del volontariato in carcere” porterà all’organizzazione di iniziative per l’acquisizione e lo sviluppo di competenze e prevede anche l’attivazione di percorsi di istruzione e formazione modulari e personalizzati.

“Crediamo - commenta Nicola Di Caprio, presidente del Csv - che insieme si possa crescere culturalmente e socialmente e stimolare la cittadinanza attiva così da migliorare i territori della nostra città metropolitana e realizzare iniziative concrete per favorire percorsi di inclusione”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news